LE PAGELLE, CUORE HELLAS, GOLLINI E MARRONE DAVANTI A TUTTI

LE PAGELLE, CUORE HELLAS, GOLLINI E MARRONE DAVANTI A TUTTI

Gomez spreca. Albertazzi in tilt, Ionita è un maratoneta. Toni e Pazzini lottano

GOLLINI 7,5

Tira fuori tutti i palloni che gli arrivano addosso. L’unico che non riesce a ribattere è quello calciato da Perisic per il 3-3. È un Garella 2.0.

 

PISANO 6

Grande corsa e un gol che manda alle stelle i canti del Bentegodi. Ma dalla sua parte l’Inter trova due reti e il giudizio non può non risentirne.

 

MORAS 6,5

Il timone della difesa se lo prende lui. Dopo l’errore sventurato con l’Atalanta ritrova senso tattico e attitudine al comando.

 

HELANDER 6,5

Icardi gli sfugge due volte: alla prima segna, alla seconda incorna fuori. Per il resto lo ingabbia e realizza un rete in torsione aerea più da attaccante che da centrale.

 

ALBERTAZZI 5

L’Inter gode di enormi libertà dal suo lato. Battuto scientificamente in velocità da Nagatomo, annientato da Palacio. Giornata no.

 

WSZOLEK 6

Il consueto contributo di generosità, la solita imprecisione con i piedi. D’altronde, per dirla con Delneri, avesse anche una tecnica fina sarebbe ai vertici del calcio europeo.

 

MARRONE 7,5

Tre assist, tre gol. Piede di velluto, incantevole in particolare la pennellata sul corner per il pari di Helander. Peccato per l’ammonizione: sarà squalificato e salterà la gara con la Lazio.

 

IONITA 7

Il volo con cui va a colpire di testa per la rete che manda in orbita il Verona è roba per gourmet del calcio. Maratoneta sconfinato, commette qualche fisiologico sbaglio in fase d’appoggio.

 

FARES 6

Al debutto da titolare in Serie A, non si fa sorprendere dall’emotività e mostra di avere le qualità per restare a certi livelli.

 

PAZZINI 6

Un cuore grande così. Beffato da Murillo che gli salta sopra la testa sul gol del vantaggio dell’Inter, lotta su ogni pallone, anche se non trova lo spazio per mordere.

 

TONI 6,5

Presenza totemica in avanti, si è calato nel modulo di Delneri che non prevede palle lunghe. Così coordina la manovra sgomitando e facendosi largo con carattere.

 

GILBERTO 6

Allenta la pressione a sinistra dell’Inter con alcune accelerazioni. Centra un palo, ma Handanovic c’era.

 

GOMEZ 5

Spreca l’occasione per mettere in frigo la partita, scialando la chance del 4-2. E l’Inter fa pari subito dopo.

 

ROMULO 6

Ritorna e sfiora il gol da leggenda con un pallonetto.

 

DELNERI 7

Il maestro continua a tenere lezioni di calcio. Incarta Mancini schierando un Verona che corre e lo fa bene, organizzatissimo e spietato sulle palle inattive. Accarezza l’impresa, resta un grande Hellas.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy