LE PAGELLE, È UN VERONA TRISTE, SOLITARIO E FINALE

LE PAGELLE, È UN VERONA TRISTE, SOLITARIO E FINALE

Rafael, Moras e Hallfredsson gli unici a salvare la faccia

RAFAEL 6

Prende due gol senza poterci fare nulla. Evita la terza rete respingendo su Taider con l’aiuto della traversa.

 

PISANO 4

Partita sciagurata. Dal suo lato corre via Masina, neanche fosse Roberto Carlos. Due “buchi” colossali, due gol del Bologna. Ma non è l’unico a sbagliare.

 

MORAS 6

L’ultimo ad arrendersi, insieme ad Hallfredsson. Non fosse per lui il Verona buscherebbe ben di più.

 

HELANDER 5,5

Qualche intervento decente, molti pasticci. Non somiglia per nulla a quello che è stato uno dei migliori difensori dell’Europeo Under 21.

 

SOUPRAYEN 5

Mostra limiti tattici sesquipedali. E quando prova a spingere pasticcia. Abbonato alla bocciatura.

 

SALA 5

Quando tornerà a essere il giocatore che era faccia un fischio.

 

GRECO 5,5

Non gli basta la buona volontà. Ce ne mette tanta, ma non incide.

 

HALLFREDSSON 6

Corre per tre. Fossero tutti come lui, i giocatori del Verona, l’Hellas non sarebbe nella desolante situazione in cui si trova.

 

JANKOVIC 5

Sembra un ologramma, tanto è evanescente. Nessun segnale captabile dalla sua parte.

 

PAZZINI 5

Sarà la caviglia malandata, sarà che non è Toni, resta il fatto che non prende una palla che sia una.

 

GOMEZ 5,5

Presto svanito, è generoso, ma non è quel che basta per mordere.

 

SILIGARDI 5,5

Sballottato di qua e di là. Qualità annacquata.

 

IONITA e MATUZALEM ng

 

MANDORLINI 4

Il Verona va a picco e non è neppure il Titanic. Piuttosto, una zattera in preda alle onde. Il timone gli sfugge, la situazione è fuori controllo e per riprenderla servirebbe navigare con meno paura.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy