LE PAGELLE, RAFAEL CHE PASTICCI, VIVIANI CHE CERVELLO, TONI C’E’

LE PAGELLE, RAFAEL CHE PASTICCI, VIVIANI CHE CERVELLO, TONI C’E’

Marquez guida la difesa, Sala frenato, Gomez non sbaglia

RAFAEL 5

Combina un doppio disastro sui gol del Torino. Il periodo è di quelli storti, ogni volta che sbaglia il Verona becca. Deve recuperare fiducia.

 

PISANO 5,5

Concede troppo spazio a Molinaro, che sulla sua corsia se la spassa con poca opposizione. Meglio fa quando si propone, ma la prestazione complessiva non è sufficiente.

 

MARQUEZ 6,5

Decisivo in almeno tre occasioni delle chiusure magistrali. Dimostra di avere ancora molto da spendere. Certo, fosse sempre stato questo, in quest’anno e più a Verona…

 

MORAS 6

Meno sicuro del suo partner difensivo, comunque non manca di dare compattezza. Il Toro reclama per un suo tocco di mano in area: il rigore non c’è.

 

SOUPRAYEN 5,5

Dopo l’esordio brillantissimo con la Roma ha accusato un calo di rendimento manifestato già a Genova. Non migliora, e anzi si fa sorprendere sull’1-1 del Torino.

 

SALA 5,5

Gli manca il vigore che l’ha sempre caratterizzato. Spente le sirene del mercato, non si è ancora riacceso. Ci si attende di vederlo correre, invece è frenato.

 

VIVIANI 6,5

Il cervello della manovra del Verona è lui. Dipinge traiettorie morbide e taglienti, fornisce a Gomez l’assist del bis Hellas. Più che buono l’esordio dal 1’ in gialloblù.

 

GRECO 6,5

Recita con metodo il ruolo di vice-Hallfredsson, abbinando quantità e qualità. Splendido servizio per la testa di Toni, sulla cui incornata fa un prodigio Padelli.

 

GOMEZ 6,5

Nel primo tempo pasticcia spesso, sbagliando troppi appoggi. Poi si trasforma: conquista il rigore del vantaggio del Verona, segna il 2-1 con una sua giocata tipica, l’inzuccata in anticipo.

 

TONI 6

Non è ancora al pieno della condizione, e Glik è un rivale granitico. Si sblocca su rigore, va vicino al gol di testa, reclama un penalty che pare esserci.

 

SILIGARDI 5,5

Largo sulla corsia esterna, non è nel suo elemento. Gli piacerebbe accentrarsi, e invece non lo può fare. Soltanto rari sprazzi di buona tecnica, gli manca continuità.

 

JANKOVIC 5,5

Ingresso in campo con minima efficacia. Dovrebbe aiutare Pisano a coprire su Molinaro, ma non gli riesce di assolvere il compito adeguatamente.

 

PAZZINI 6

Voto di incoraggiamento per la carica agonistica mostrata.

 

IONITA ng

 

MANDORLINI 6

Si sono visti, nei suoi cinque anni e mezzo in gialloblù, dei Verona molto meno pregevoli di quello che fa 2-2 con il Torino, eppure vincenti. Il risultato di giornata è sgradito, ma l’Hellas si fa soffiare i tre punti con ingenuità banali. Ma l’impiego di Pazzini va ricalibrato prima che ne venga fuori un caso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy