LE PAGELLE, VERONA ANDAMENTO LENTO

LE PAGELLE, VERONA ANDAMENTO LENTO

Pazzini fuori partita, Greco non c’è, quanti errori Helander

RAFAEL 6,5

Si vede soprattutto dopo l’uno-due del Napoli. Decisivo a più riprese su Higuain, a cui nega la possibilità di compiere un ulteriore allungo in classifica cannonieri.

 

PISANO 6

Partita da gregario coriaceo, l’opposto della nefasta prova con il Bologna. Non basta per evitare la sconfitta, ma il suo contributo lo garantisce e sia a destra che a sinistra è attento in copertura.

 

BIANCHETTI 6

Primo tempo esemplare per tempismo e dedizione tattica, rarissimi i tentennamenti sulle avanzate di Higuain. L’infortunio di Albertazzi, nella ripresa, impone a Mandorlini di spostarlo sulla corsia di destra, in un ruolo non suo, e va in sofferenza.

 

MORAS 6

Cuore di capitano (anche se la fascia la porta Pazzini): è lui a prendere per mano i giovani gialloblù, dando indicazioni a Bianchetti, che gli gioca a fianco, e a Checchin, che gli si muove davanti. Talvolta incerto in certe chiusure, se il Verona resiste finché può è per la sua concentrazione.

 

ALBERTAZZI 6

Esce acciaccato dopo essere stato schierato in extremis per l’infortunio di Souprayen. È alla seconda presenza in questo campionato e interpreta i compiti che gli sono assegnati con sufficiente accortezza.

 

GRECO 5

Non gli calza addosso il copione della partita: gli tocca fare molto il maratoneta e poco il dicitore di gioco. La catena di destra cede dal suo lato.

 

CHECCHIN 6

Non patisce i timori del debutto da titolare. Certo, sbaglia qualche pallone e altri li smista con molta fretta e poca precisione, però prende anche delle iniziative e lo fa con coraggio.

 

HALLFREDSSON 6

Tiene in piedi l’argine gialloblù sul lato mancino, andando spesso al raddoppio in marcatura e accennando, quando è possibile (ossia molto di rado), a rilanciare il contropiede. Cala con il passare dei minuti, dopo aver consumato ogni energia.

 

JANKOVIC 5,5

Spaesato, largo sulla fascia destra. Ed è pure poco servito. Poco incisivo in attacco, corre per dare supporto in difesa ma non basta.

 

PAZZINI 5

Solo come un naufrago là davanti, non dà segnali plausibili di sé. Penalizzato dalla necessità di Mandorlini di chiudere il Verona nel bunker, sparisce fin dall’inizio.

 

GOMEZ 5,5

I ridottissimi tentativi del Verona di vedere com’è fatta l’area del Napoli passano per la sua tenacia. Qualche accelerazione ma poi si affloscia.

 

HELANDER 5

Entra e la difesa dell’Hellas comincia a ballare. Fuori dagli ingranaggi, incerto e sempre in ritardo.

 

WSZOLEK e TONI ng

 

MANDORLINI 5,5

La lista degli assenti è lunga, la classifica è sempre più desolante, il Napoli troppo forte per questo Verona. Ma inchiodandosi all’indietro non poteva pensare di ottenere un risultato diverso. Quarta sconfitta nelle ultime cinque partite.

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy