MANDORLINI: “ERA GIUSTO RETROCEDERE TUTTI ASSIEME”

MANDORLINI: “ERA GIUSTO RETROCEDERE TUTTI ASSIEME”

L’ex allenatore rilascia l’ennesima intervista a Radio 24: “Quest’anno ho dato il meglio, ho ancora un anno e mezzo di contratto”

Dopo le interviste ai giornali locali e a Radio Sportiva delle scorse settimane dopo il licenziamento, oggi l’ex allenatore del Verona Andrea Mandorlini ha parlato ai microfoni di Radio 24 ospite della trasmissione “Tutti convocati” condotta da Carlo Genta, Pierluigi Pardo e Giovanni Capuano.

Rispondendo alla domanda del perchè dei risultati negativi che hanno portato all’esonero, Mandorlini dice: “C’è stata una serie inenarrabile di infortuni: Toni, Pazzini, Gomez solo per citarne alcuni. Per me il motivo è solo questo. Certo, le responsabilità sono state di tutti, anche mie, ma io quest’anno ho dato il meglio anche rispetto agli anni scorsi, mi sentivo più maturo, migliore nel preparare le partite, e a me piace stare sotto pressione”.

Venendo al cambio deciso da Setti, il tecnico romagnolo spiega: “Dopo tutto quello che abbiamo fatto negli anni scorsi secondo me era giusto e anche più dignitoso quest’anno andare giù tutti assieme e poi ripartire, e l’ho detto anche alla società. Capisco però che si doveva provarle tutte e che questo passo andava fatto”.

Sul suo futuro dice: “È ancora troppo presto per parlarne, Verona è nel mio cuore, e col Verona ho ancora un anno e mezzo di contratto”.

Qui il link della puntata

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy