Maresca, attenzione alla squalifica

Maresca, attenzione alla squalifica

Da capire che cosa sia stato messo a referto dall’arbitro dopo l’espulsione di Terni

Un cartellino rosso che ha sorpreso. Perché, come ha detto lo stesso tecnico della Ternana, Benny Carbone, “non si è mai vista un’espulsione decisa per uno scontro testa contro testa”.

Eppure il signor Saia di Palermo ha allontanato dal campo, sabato, Enzo Maresca, per una zuccata con Avenatti, attaccante degli umbri.

Scatterà la squalifica, e urge prestare attenzione. Se Saia dovesse aver messo a referto, come motivo dell’espulsione, la condotta violenta, sarebbero almeno due le giornate di stop per Maresca.

Nel caso in cui, invece, l’arbitro dovesse avere considerato come casuale il gesto da lui ravvisato da parte di Maresca, il turno di sospensione sarà soltanto uno.

Ove la decisione fosse più severa, è più che probabile che il Verona presenti ricorso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy