OCCHIO VERONA, A SAN SIRO È TUTTO UN ALTRO MILAN

OCCHIO VERONA, A SAN SIRO È TUTTO UN ALTRO MILAN

I risultati in casa dei rossoneri sono da grande squadra, un fattore da tenere in considerazione per il match di domenica

I numeri parlano chiaro: su sette gare giocate davanti ai propri tifosi, il Milan è riuscito a portare a casa i tre punti in ben cinque occasioni. Le uniche eccezioni sono il pareggio con l’Atalanta del mese scorso, che conta comunque come risultato utile, e la sconfitta contro un Napoli davvero troppo in forma, capace di rifilare ben quattro gol ai rossoneri. Se non fosse per la pochezza degli 8 punti ottenuti in trasferta, il Milan sarebbe una delle squadre in lizza per le primissime posizioni del campionato perchè il conto totale in casa segna 16 punti sui 21 disponibile, uno score da top club che può preoccupare il Verona, atteso domenica a San Siro.

Il match si prospetta molto interessante sotto l’aspetto tattico visto che entrambi gli allenatori dovrebbero scegliere come modulo il 4-4-2, un must per Delneri ma uno schema che Mihajlovic è riuscito a schierare solo in tempi recenti a causa delle assenze in attacco che non gli permettevano di utilizzare le due punte. Le corsie laterali probabilmente saranno determinanti nello svolgimento della partita e il Milan fa delle fasce proprio la sua arma migliore: a sinistra Bonaventura è libero di creare gioco, mentre a destra le accelerazioni di Cerci possono spaccare in due le difese avversarie. Da vantaggio questo però si può tramutare in punto debole vista la tendenza di questi due giocatori a rimanere troppo alti; dovranno essere bravi i laterali del Verona a contenere le folate dei rossoneri per poi approfittare degli spazi lasciati dietro e colpire in contropiede.

Dopo l’occasione mancata contro l’Empoli, ecco la nuova sfida per Delneri: tornare vittorioso dalla tana del diavolo rossonero.

(Foto Getty Images per Gazzanet)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy