Pagelle, troppo poco Verona per vincere

Pagelle, troppo poco Verona per vincere

Colombatto, assist e ordine. Attacco, funziona soltanto Ragusa. Tupta e Cissé non vanno

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6

La Cremonese non gli crea grandi preoccupazioni, ma gli tocca prendere gol in maniera beffarda, e senza colpe: l’1-1 di Arini sigilla la partita

CRESCENZI 5,5

Il leit-motiv si ripete: efficace in fase offensiva, in difficoltà in copertura. Perrulli è indemoniato e scappa via da tutte le parti. Per contenerlo rinuncia ad attaccare.

CARACCIOLO 6

Con un balzo da opportunista, e con la decisiva “cooperazione” di Radunovic, infila la rete del vantaggio del Verona. Preso in mezzo, pure lei, nell’occasione del pari.

MARRONE 6

Si fa notare per un salvataggio determinante su Emmers, in avvio di secondo tempo. Registra la difesa con buon ordine, tenta di impostare.

EMPEREUR 6

Fronteggia Castrovilli, che è un talento puro, e gli concede poco. Per caratteristiche non si può ipotizzare che si faccia sentire in avanti, e infatti non si vede mai di là.

CALVANO 6

Prima da titolare in questa stagione, è come d’abitudine generoso. Corre tanto, fino a esaurire la batteria. Radunovic è lesto nella respinta che gli toglie il possibile bis per il Verona

COLOMBATTO 6

Pronti via, è lui a disegnare la traiettoria che libera Caracciolo per il gol dell’1-0. Regia pulita, anche se non cambia il ritmo dell’azione dell’Hellas.

ZACCAGNI 5,5

Una folata impetuosa, con l’assist per Ragusa e successiva traversa colta dalla punta gialloblù, ma il lampo resta isolato in una gara in cui non trova modo di inserirsi.

RAGUSA 6

Il migliore dell’attacco del Verona. Salta con frequenza l’uomo, è il più pericoloso tra i gialloblù. Gli difetta la stoccata risolutiva, ma non è l’unico a mancare in questo senso nell’Hellas.

TUPTA 5

Tocca bocciarlo senza alibi, e non soltanto per la scarsa incisività in area.  Appena si abbassa in difesa, pasticcia e si smarrisce, ed è quanto avviene sulla rete di Arini, con Perrulli che lo sorprende in fascia.

CISSÉ 5

Vaga sulle fasce alla ricerca della posizione più adatta, ma non la trova. Giusto qualche accelerata, ma per il resto non lo si nota.

 

DAWIDOWICZ 5,5

Conferma di essere appannato.

DI CARMINE 5,5

Non aggiunge spessore alla fiacca forza d’urto del Verona.

LARIBI 5,5

Nessuna giocata di rilievo.

 

GROSSO 5

La partita si mette subito bene, l’Hellas potrebbe e dovrebbe colpire di nuovo, invece la squadra consente alla Cremonese di tirarsi fuori dalle paure, fino a cogliere il pari, per quanto in modo rocambolesco. Poi il Verona fa confusione. Certo, non rischia, ma nemmeno osa a sufficienza. L’involuzione rimane e la classifica ne risente.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy