Pagelle Verona, a Lecce gli assenti sono più di quelli rimasti a casa

Pagelle Verona, a Lecce gli assenti sono più di quelli rimasti a casa

Silvestri stavolta non basta. Hellas deficitario in ogni reparto

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6

La sveglia arriva presto da La Mantia, e lui risponde. Lo fa una volta, e poi si ripete. Alla terza occasione, non può nulla. Rimedia fin dove gli riesce, ma non è Superman.

ALMICI 5,5

Torna in campo, e lo fa da titolare. Dalla sua parte sale con frequenza Calderoni: non gli risulta semplice contenerlo. In difficoltà, esce dopo pochi minuti nel secondo tempo.

BIANCHETTI 5,5

Serata incerta, i palloni gli sfrecciano da più parti e la linea difensiva non lo segue.  Cerca di dare ordine, ma senza successo.

DAWIDOWICZ 5

Spesso La Mantia si aggira dalle sue parti, anticipandolo sistematicamente. Sul 2-0 lo prendono in mezzo e gli fanno girare la testa.

VITALE 5

Sulla sua fascia di competenza incrocia Venuti, ma è in area che fatica enormemente. Si perde La Mantia sulla palla del vantaggio del Lecce: da lì non dà più cenni di sé.

FARAONI 5,5

Come a La Spezia, gioca da mediano. Lo fa per un tempo e qualche minuto, dopo si abbassa a fare il terzino destro, schierato nella posizione che gli compete. Tanta generosità, poca precisione.

GUSTAFSON 5

Collocato a fare da argine davanti alla difesa, la mossa, che in certe partite era stata fruttuosa, non rende. Il centrocampo del Lecce lo soverchia.

LARIBI 5

Comincia con lentezza e il cambio di velocità non arriva mai. Il gollonzo del 2-1, gentile omaggio di Vigorito, è una consolazione superflua.

LEE 5

Di nuovo, al di sotto delle doti tecniche che ha e che aveva saputo dimostrare con efficacia alla fine del 2018. Dal rientro dalla Coppa d’Asia non è più stato brillante.

PAZZINI 5,5

Ai compiti offensivi abbina anche quelli di copertura, visto che spesso disturba il primo tocco del Lecce in fase di costruzione. Non riceve regolare assistenza, si spegne dopo le prime fiammate.

DI GAUDIO 5

Non lascia tracce. Mai un dribbling, mai uno scatto degno delle qualità che ha. Deve dare molto, ma molto, ma molto di più.

 

HENDERSON 5,5

Combina poco.

TUPTA ng

TRAORE ng

 

GROSSO 5

Le assenze si fanno sentire, e questo è un fatto. Un altro, però, è che il Verona torni a commettere gli sbagli di sempre e sbandi soprattutto sul piano dell’atteggiamento. Partita interpretata male e giocata peggio.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy