Pagelle Verona: Caracciolo combatte, Pazzini ci prova

Pagelle Verona: Caracciolo combatte, Pazzini ci prova

Bessa e Fossati poco ispirati, Fares non incide, Nicolas decisivo

NICOLAS 6,5

Subito evita il peggio respingendo su Montella, dà sicurezza alla difesa controllando i palloni più spinosi che spiovono in area.

 

BIANCHETTI 6

Inizia con qualche incertezza, poi prende le misure alla partita. Non corre più rischi.

 

CARACCIOLO 6,5

Prende il comando e lo difesa e si esalta nel clima di lotta dell’Arena Garibaldi. Primo a tamponare le avanzate del Pisa, interviene in modo pulito, senza dover mai ricorrere alle maniere forti.

 

CHERUBIN 6

Come Bianchetti deve scontare delle apprensioni inizialmente, prima di orientarsi e dare la giusta organizzazione dietro alla squadra.

 

SOUPRAYEN 6

Parte, anche lui, con non rare amnesie. Migliora, in particolare, nel secondo tempo, quando il ritmo della gara si fa meno intenso.

 

ROMULO 6

Deve spaccare legna in mezzo, secondo la disposizione della serata. In questo modo non ha modo di incidere e di prendere metri sul campo. Più incisivo nel momento in cui Pecchia lo sposta in avanti.

 

FOSSATI 5,5

Capita a tutti di incappare in una gara meno brillante. Stavolta è il suo turno: il centrocampo del Pisa gli si incolla addosso e non gli dà modo di rifiatare. E a risentirne è il Verona.

 

SILIGARDI 5,5

Dai suoi piedi partono i palloni più invitanti per Pazzini. Sono, tuttavia, giocate estemporanee, nel contesto di una prestazione con modesta continuità.

 

BESSA 5,5

Soffre la pressione del Pisa, e non è l’unico. Dovrebbe suggerire, fare da fantasista, ma i corridoi sono stretti e ci rimane incastrato. Passaggio a vuoto, e ci sta, sia ben chiaro.

 

FARES 5

Non entra mai in partita. Pochi palloni toccati, poca corsa, poca tecnica. Deve maturare. Si vede, eccome.

 

PAZZINI 6

Il Verona potrebbe passare soltanto grazie a lui, Va a sbattere contro Ujkani e, più di tutto, sulla traversa. Non gli arrivano servizi adeguati.

 

 

ZUCULINI 6

Entra con spirito agonistico, aggiunge corsa.

GANZ ng

TROIANIELLO ng

 

PECCHIA 6

Non è un bel Verona, quello di Pisa, ma il punto dell’Arena Garibaldi ha un naturale peso specifico dopo settimane in cui il Verona ha viaggiato a 150 all’ora. L’Hellas resta in fuga. Con il Trapani, domenica, dovrà alimentarla.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy