Pagelle Verona, Caracciolo e Ferrari garanzie. Zaccagni corre e segna

Pagelle Verona, Caracciolo e Ferrari garanzie. Zaccagni corre e segna

Fares incerto sulla sinistra. Bessa, che tecnica. Cambi okay

NICOLAS 6

Corre pochi rischi. Ben coperto dalla difesa, è attento in alcune uscite.

FERRARI 6,5

Una garanzia sulla fascia destra. Presenza che assicura acume tattico e buona tecnica. Sempre più calato nella posizione di terzino destro dell’assetto gialloblù.

BIANCHETTI 6

Caracciolo (Andrea) è una nemesi per lui, ma stavolta lo contiene, fatto salvo qualche sbandamento. Mantiene alta la concentrazione.

CARACCIOLO 6,5

Ex atteso dalla tifoseria bresciana, che non gli risparmia i fischi, prende il comando della difesa con notevole carisma. Non gli sfugge nessuno.

SOUPRAYEN 6

Inizia frenato. Quando si allargano gli spazi è maggiormente efficace. Pure lui, come altri giocatori del Verona, ha sui piedi il pallone del raddoppio: in riserva di energie, sparacchi.

B. ZUCULINI 6

Compiti di gregario, schierato davanti alla difesa. Spezza il gioco del Brescia, difetta in fase di costruzione. Mediano vecchio stampo.

ROMULO 6

Potrebbe fare meglio nel secondo tempo, con i corridoi dilatati della metà campo del Brescia. Però trascina via parecchi palloni e alza la squadra.

ZACCAGNI 6,5

Indovina l’angolo nel mischione che dà al Verona il gol che vale la partita. Grande merito, visto quanto poi spreca l’Hellas davanti alla porta del Brescia. Tanti chilometri. Potrebbe fare il bis, ma la sua rete è annullata per un fuorigioco sul filo.

BESSA 6,5

Mezzo punto in meno per il gol che non riesce a firmare, sparando sul fondo un diagonale che varrebbe il 2-0 dell’Hellas. Uomo ovunque, non lesina l’uso della sciabola. Impossibile fare a meno di lui.

FARES 5,5

Dal suo lato del campo il Brescia ha più metri. Fatica a tamponare e, quando invece ha possibilità di salire, sbaglia troppo.

PAZZINI 6

Partita di sacrificio, aiuta il Verona a respirare nel momento di (ridotta) pressione del Brescia. Ha, anche lui, la chance per firmare il gol che anticiperebbe la fine “morale” della partita, ma tentenna.

 

FOSSATI 6

Entra per dare ordine alla manovra

F. ZUCULINI 6

Apporto di quantità.

CAPPELLUZZO 6

Centravanti di combattimento, ingresso utile.

 

PECCHIA 6,5

Seconda vittoria di fila e prova di carattere per il Verona, e pure per lui, che sembrava essersi perso tra troppe indecisioni. Rimette in pista l’Hellas rinunciando alle bollicine e puntando sulla praticità. Significa essere elastici, e questo è un pregio. Tuttavia, chi si ferma è perduto.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy