Pagelle Verona, Di Gaudio risolve, spinta Faraoni. Silvestri sempre okay

Pagelle Verona, Di Gaudio risolve, spinta Faraoni. Silvestri sempre okay

Bianchetti comanda la difesa, Pazzini: la stanchezza pesa. Lee, corsa e sprechi

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6,5

Grande (e decisivo) intervento su Lombardi: stoppa così il primo tentativo del Venezia di riprendere la partita. Non corre altri rischi, ma anche in una gara controllata dall’Hellas riesce a essere determinante.

FARAONI 6,5

Scaglia in mezzo la palla che Di Gaudio trasforma nella rete dell’1-0. Resta basso e tiene sbarrata la sua fascia di competenza per un tempo, dopo molla le briglie e diventa l’uomo in più nei ribaltamenti di fronte gialloblù.

BIANCHETTI 6,5

Tiene il timone della difesa. Si fa sentire nell’area del Venezia: si prende il fallo che porta al calcio di rigore che poi Pazzini sbaglia. Mai in difficoltà davanti alla francamente moscia vena offensiva avversaria.

EMPEREUR 6

Se la gioca con il fisico, coordinandosi con Bianchetti. Uno strattone su Bocalon non viene considerato punibile da Piscopo. Per il resto, non soffre mai.

BALKOVEC 6

Inserito in extremis al posto di Vitale, che si blocca durante il riscaldamento,  impatta con efficacia sulla partita. Spinge molto all’inizio, per dopo arginare senza patemi.

HENDERSON 6

Non era titolare da gennaio, e dalla nefasta trasferta di Padova. Fa molto movimento, è sempre nel vivo della manovra, per quanto non trovi lo spunto più brillante.

GUSTAFSON 6

La consegna che gli viene affidata è quella di dirigere il gioco a centrocampo, cosa che fa con buona diligenza. Si fa valere con il fisico, fatica ad alzare il ritmo, ma sa rendersi utile sia dietro che più in avanti.

LARIBI 5,5

Va ad andamento lento, è un diesel che non prende velocità. Riesce a offrire un contributo più sostanzioso con il passare dei minuti, ma gli difetta la precisione in rifinitura.

LEE 6

Emerge con alcune accelerazioni e una rocambolesca traversa. Combina un pasticcio che per poco non dà l’1-1 al Venezia (ringrazi Silvestri per la paratissima su Lombardi), spara alto a inizio secondo tempo: era una buona chance. Ha altre occasioni per segnare, non è cinico, ma è

PAZZINI 5,5

Per la terza volta consecutiva viene schierato dall’inizio. Non si innesca spesso. Vicario gli respinge il rigore che darebbe sicurezza all’Hellas (è il secondo sbaglio in questo campionato). Accusa un filo di stanchezza.

DI GAUDIO 6,5

Segna un gol da prestigiatore, scucchiaiando il pallone con un tocco d’anticipo. Sempre attivo, sulla sua corsia salta con regolarità l’uomo. Nel secondo tempo rallenta.

 

COLOMBATTO 6

Dà ordine.

TUPTA ng

TRAORÉ ng

 

GROSSO 6,5

Terza vittoria nelle ultime quattro partite, e l’1-0 con il Venezia è striminzito sul piano dei numeri, rispetto a quanto prodotto dall’Hellas, che avrebbe dovuto imporsi con ben altro margine. Oltre al rigore mancato da Pazzini, il Verona ha almeno quattro nitide opportunità per chiudere il conto in anticipo. Avveduta la gestione dei cambi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy