Pagelle Verona, è un crollo gialloblù

Pagelle Verona, è un crollo gialloblù

Soltanto Nicolas si salva. Fares spazzato via, Ferrari in giornata no. Büchel corre a vuoto

di Matteo Fontana, @teofontana

NICOLAS 6

Il paradosso è proprio questo: l’unico a salvarsi è un portiere che prende cinque gol. Non ha nessuna responsabilità, però, e ne evita, anzi, almeno altri due.

 

FERRARI 4,5

Irriconoscibile. Dalla sua parte Spinazzola sfonda con impressionante regolarità (e facilità). Appannato quando sale in avanti, per nulla lucido in copertura. Giornata no, ma ovviamente non è l’unico.

 

CARACCIOLO 5

Prova a mettere delle toppe sulle voragini che si aprono nella difesa gialloblù. Non riesce a farlo a sufficienza, anche perché, dietro, nessuno ci capisce niente.

 

VUKOVIC 5

Anche lui viene travolto dalle ondate dell’attacco atalantino. Finisce nel vortice soprattutto nella ripresa, nel momento in cui il Verona si disintegra.

 

FARES 4

Va presto in crisi, assaltato senza soluzione di continuità da Ilicic, che lo punta e gli scappa via pressoché sempre, per dopo diventare spietato giustizieri dei tremendi sbagli commessi dall’Hellas. Stende Petagna e provoca il rigore che chiude moralmente la partita. Che poi la decisione presa tramite la Var da Di Bello sia cervellotica è discorso diverso.

 

ROMULO 5

Non è chiara la sua collocazione tattica, oppure è lui che non la fa comprendere a sufficienza, perché fugge di qua e di là con poca disciplina. Gasperini, inoltre, gli tesse attorno una ragnatela da cui non esce mai.

 

CALVANO 5,5

Ha il merito di non cedere mai, di combattere sempre, ma è inevitabile che anche a lui tocchi l’ingrata sorte di essere schiacciato, come accade al Verona con l’Atalanta.

 

BÜCHEL 4,5

Presenza impalpabile a centrocampo. L’Atalanta lo prende in mezzo e finisce subito affettato. Si smarrisce all’inizio e non si ritrova più. Sostituito dopo un tempo in cui corre a vuoto.

 

VERDE 5,5

Quelle minime insidie che il Verona riesce, con enorme fatica, a creare, passano per la sua tecnica e velocità. Soffre, tuttavia, la prestanza fisica degli avversari, che sono il doppio di lui, e va presto in riserva. Sostituito, non la prende bene.

 

MATOS 5

Sbuccia la palla che Cristante trasforma nella rete di Cristante che apre la goleada dell’Atalanta, Erroraccio grave, scientificamente punito. Ha l’occasione per rifarsi e pareggiare, ma non ha fortuna e centra il palo. Poi non c’è nient’altro.

 

PETKOVIC 5

I suoi tentativi di far sentire il proprio peso in attacco vanno a cozzare contro lo sbarramento “militare” della difesa nerazzurra. Non ha mai un’occasione, né riesce a costruirsene una.

 

 

VALOTI 5

Torna in campo dopo due partite fuori. Lo fa da subentrato, ma il suo ingresso coincide con la rotta del Verona. Viene, pure lui, travolto.

 

AARONS 5

Non si vede mai.

 

FELICIOLI ng

 

PECCHIA 4

Dall’inizio alla fine, non indovina una mossa. Gasperini lo incarta dall’alto di una chimica di squadra costruita con la forza delle idee. Quelle che, dopo che pareva averle trovate, il Verona ha perso di nuovo. Serve ripartire, ma la batosta è feroce.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy