Pagelle Verona, Franco Zuculini trascinatore, Siligardi ispirato

Pagelle Verona, Franco Zuculini trascinatore, Siligardi ispirato

Fossati entra male. Pazzini lotta. Boldor, che errore sul gol del Pisa

NICOLAS 6

Il Pisa non gli crea ansie. In uscita è attento e l’intesa con i difensori gialloblù non produce equivoci. Poi, ecco il colpo di testa di Tabanelli che lo batte e su cui non può arrivare.

 

PISANO 6

Gara di combattimento, prima da terzo centrale, poi da esterno destro, suo ruolo naturale. Lo sorprende soltanto Longhi, che centra per la rete del pari, ma è più bravo il giocatore del Pisa che incerto il difensore del Verona.

 

CARACCIOLO 6

Annulla gli attacchi, in verità a lungo fiacchi, del Pisa. Qualche sofferenza nei mischioni, ma si mantiene lucido. Poi arriva la beffa.

 

BOLDOR 5

L’avviso era arrivato nel primo tempo, con Tabanelli lasciato da solo e impreciso nell’incornata. Ma la situazione si ripete nella fase decisiva della partita e stavolta la punta non sbaglia, mentre lui svanisce.

 

SOUPRAYEN 6

Attentissimo in copertura, concede un solo cross dal suo lato. Meno efficace in fase di spinta, seppure per 45’ sia in posizione più avanzata.

 

B. ZUCULINI 6,5

Partita di grande temperamento, di poco distante dalla prestazione di suo fratello Franco. Ci mette forza fisica e chiude con vigore i corridoi a centrocampo.

 

ROMULO 6

Alcuni tentativi di accelerazione, qualche scatto insistito, ma non basta per cambiare marcia. Ammonito, salterà, in quanto in diffida, Trapani

 

F. ZUCULINI 7,5

Più lo buttano giù, più si tira su. Impeto, forza fisica, coraggio: conquista mille palloni, sradicandoli dai piedi dei giocatori del Pisa con furore incendiario. Il Bentegodi lo saluta alzandosi in piedi. Grande giocata per innescare verso il gol Siligardi.

 

BESSA 6

Per un tempo inventa calcio, per un altro appare più nervoso, ma senza di lui il Verona ha meno cervello. E con il Trapani non ci sarà, come Romulo.

 

SILIGARDI 7

C’è il gol, sul suo personalissimo cartellino, e c’è una prestazione intrisa di tocchi fini e prelibatezze tecniche. Esce quando non ne ha più.

 

PAZZINI 6,5

È evidentemente in incerte condizioni, e proprio per questo gli va assegnato mezzo punto in più: stringe i denti e va, per quanto non possa colpire di testa (lo fa solamente per tre volte in tutta la partita). Assist di pura intelligenza per il sigillo di Siligardi.

 

FOSSATI 5

Dopo il suo ingresso il Verona non è più geometrico. Netto il differenziale con quanto offerto da Franco Zuculini, l’uomo che sostituisce.

 

ZACCAGNI 6

Diventa protagonista della partita per il rigorissimo che non fischia a suo favore Rapuano: l’intervento di Mannini è talmente netto da non necessitare di troppi sguardi alla moviola.

 

GANZ 6

Entra e subito costringe Ujkani a un riflesso salvifico.

 

PECCHIA 6

Azzecca le scelte iniziali, mentre convincono molto di meno i cambi, soprattutto la decisione di inserire Fossati per Franco Zuculini. Si vede un Verona più fluido nel gioco, ma serve concretizzare di più. Certo che sul gozzo gli rimane l’erroraccio di Rapuano.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy