Pagelle Verona: Ganz a vuoto, Romulo non va, Siligardi nullo

Pagelle Verona: Ganz a vuoto, Romulo non va, Siligardi nullo

Reggono Bianchetti e Caracciolo. Fossati nervoso. Zaccagni fuori ruolo. Luppi lotta

NICOLAS 6

Galano trova lo spiraglio in diagonale per batterlo. Difficile arrivare sulla palla calciata di precisione dalla punta del Vicenza. Evita qualche ulteriore sbandamento gialloblù.

ZACCAGNI 5,5

Bene aveva fatto da terzino destro con il Bologna in Coppa Italia, ma il ruolo non è il suo e si vede eccome. Spinge con fatica e difende in modo tremolante.

BIANCHETTI 6

Nelle ultime partite era stato incerto (ed è un eufemismo). A Vicenza, invece, regge con attenzione, spazzando senza andare per il sottile, quando serve. Non basta per non perdere, ma non per colpa sua.

CARACCIOLO 6

Dirige la manovra della linea difensiva e mostra accortezza e concentrazione. Buona l’intesa con Bianchetti. Nella mischia del gol di Galano ci sono dentro tutti, ma lui si salva.

SOUPRAYEN 5,5

Apporto anonimo, sempre in un cono d’ombra da cui non emerge. Alcuni disimpegni affannosi, altri palloni sparacchiati in tribuna.

ROMULO 4,5

Si incaponisce in azioni che fanno perdere la pazienza al colto e all’inclita. Spreca un’occasione nel primo tempo peccando per fretta e acume. Rendimento in picchiata da alcune giornate.

FOSSATI 5

La bussola gira a vuoto: indica l’Est e non l’Ovest, il Sud e non il Nord. Sbagliata la taratura? Tocca ai tecnici del caso verificare. Intanto gli errori si accumulano e il nervosismo manifestato sul campo (solita ammonizione) pure.

VALOTI 5,5

Un pizzico di fantasia che si scioglie in un oceano di incertezze. Tuttavia la sua sostituzione resta incomprensibile, dato che era tra i pochi, nel Verona, che dessero l’impressione di poter cavare un ragno dal buco.

SILIGARDI 4,5

Ti accorgi di lui per i palloni che sbaglia. Un’enormità, ben oltre il limite dell’accettabile. La nebbia che cala sul “Menti” somiglia ai contorni che traccia lui sul campo.

GANZ 4,5

Lo si aspettava alla grande occasione, in assenza di Sua Maestà il Pazzo. Sbaglia approccio, sbaglia atteggiamento, sbaglia tutto. Non gli arrivano rifornimenti, d’accordo, ma dovrebbe anche andare a cercarseli. Invece, nada.

LUPPI 6

Almeno ci tenta. L’unico tiro in porta del Verona, in 96’ di gioco totali, è il suo. Non una gran cosa, ma se non altro dà un senso alla sua partita. Corre finché può e non andrebbe sostituito.

 

BESSA 5

Sostituisce Luppi e si nota. In peggio. Prende gol, l’Hellas, poco dopo il suo ingresso. Tracce di una sveglia? Neanche per idea.

ZUCULINI ng

CAPPELLUZZO ng

 

PECCHIA 4,5

Il Verona ha smarrito coesione e identità. Evitiamo la retorica sul derby in cui spesso i pronostici vengono ribaltati: squadra scollata, spaurita, vuota. Ganz delude, ma non gli si possono chiedere i movimenti di Pazzini. Cambi che lasciano perplessi. Assetto prevedibile, e non da adesso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy