Pagelle Verona: Gomez non si vede, Pisano soffre Insigne

Pagelle Verona: Gomez non si vede, Pisano soffre Insigne

Bessa ci mette qualità. Pazzini troppo solo, Romulo e Siligardi opachi

NICOLAS 6

Prende due gol senza responsabilità e un altro paio, nel primo tempo, li evita. La sua parata sull’indiavolato Insigne permetta al Verona di restare (invano) in partita.

PISANO 5,5

Sulla sua corsia scorrazza Insigne. Dovrebbe essere il fratello minore, ma per come manda in crisi la difesa dell’Hellas pare il maggiore, spesso a segno contro l’Hellas. Non gli prende mai le misure, se la cava quando esce.

BIANCHETTI 5,5

Tanta fatica nel primo tempo. Si trova ad affrontare qualche avversario in uno contro uno. Finisce che prende l’ammonizione che gli costerà la squalifica. Non ci sarà con la Salernitana: per il Verona, in difesa, è emergenza continua.

BOLDOR 5,5

Alcune cose buone, altre di meno. Gioca di fisico, ma il Latina attacca in velocità e va in sofferenza. Si propone in attacco, ma ciabatta la palla  del possibile pareggio.

SOUPRAYEN 6

Il più continuo in fase di spinta, in particolare nel secondo tempo. Dal suo lato spinge Scaglia, in combinazione con Bruscagin, ma non li patisce. Mette in mezzo alcuni cross pregevoli.

BESSA 6

Tocca a lui dirigere il gioco, in assenza di Fossati. Più piuma che ferro, secondo caratteristiche. Il tentativo di rimonta del Verona passa per i suoi piedi, poco assistiti dal resto della squadra.

ZACCAGNI 5,5

Va di qua, va di là, va di su e va di giù. E così finisce che gli sfuggono le coordinate di centrocampo e svanisce.

ROMULO 5,5

Pecchia lo fa ruotare tra mediana e attacco, lo allarga e lo abbassa. I risultati non sono convincenti: partita opaca.

SILIGARDI 5,5

Per un tempo è un fantasma. Nella ripresa rialza la testa e da una sua iniziativa si sviluppa l’azione del possibile (probabile) rigore per fallo di mano di Bandinelli in area del Latina. Gli manca continuità, non incide.

GOMEZ 5

Ci si accorge di lui per la prima volta quando sbaglia un controllo all’apparenza per nulla complicato. La sua partita è modesta, come se fosse rimasto fermo ai blocchi di partenza.

PAZZINI 5,5

Lasciato solo là davanti, può poco. Tenta di mordere, ma Pinsoglio gli respinge quanto prova di fare. Pomeriggio alle prese con le classiche polveri bagnate.

 

GANZ 5,5

Permette al Verona di essere più coraggioso, ma fa confusione.

ZUCULINI ng

CAPPELLUZZO ng

 

PECCHIA 5

Le scelte di partenza non sono azzeccate. Gomez va presto fuori giri, mentre il Latina attacca sulle fasce con eccessiva facilità. Il Verona va subito sotto e si rialza tardi. Testa ogni modulo, ma è un Hellas pallido.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy