Pagelle Verona, il disastro continua

Pagelle Verona, il disastro continua

Difesa a pezzi, squadra senz’anima. Niente da salvare

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 5

Gli tirano addosso da tutte le parti, prende gol da distanza ravvicinata, ma negli ultimi tempi anche lui sembra essersi appiattito sul livello deprimente di una squadra che non c’è più. Incerto.

FARAONI 5

Ce la mette tutto dal punto di vista agonistico, e così finisce per eccedere. Prende due ammonizioni, entrambe indiscutibili, e viene espulso. La grinta non basta.

BIANCHETTI 4,5

Spazzato via dall’organizzazione offensiva del Cittadella. Gli attaccanti di Venturato gli scappano via e non riesce mai a tenerli. In evidente calo atletico.

EMPEREUR 5

I rammendi non gli riescono. Cerca di farsi sentire in area, e invece non se la cava mai. Una giornata brutta per lui e, ancor di più, per il Verona.

BALKOVEC 4

Buco colossale sulla rete di Moncini, il gol che, di fatto, sigla la chiusura morale della partita. Sembra che gli difettino gli strumenti per difendere con un minimo di attenzione. Sempre in difficoltà.

DANZI 5

Il centrocampo del Cittadella lo stritola fisicamente. Prova a imbastire qualche tocco preciso, la cosa non gli riesce. Deve accelerare, e non di poco, in termini di maturazione atletica e tattica.

COLOMBATTO 4

Del tutto fuori dalla partita. Non era titolare da mesi: a Cittadella non dimostra di valere il posto dall’inizio. Dispiace, perché il ragazzo ha talento, ma se non lo esibisci è un boomerang. Iori lo sorprende sul gol del 3-0.

HENDERSON 4

Anche lui rientrato nella categoria dei grandi involuti dell’Hellas. Non lascia nessuna traccia di sé, eccezion fatta per qualche pallone giocato senza sufficiente concentrazione.

LEE 4

Aglietti lo mette a fare il trequartista e non tira fuori nulla. Leggerissimo, non è un ruolo adatto a lui. Sbaglia pure un gol che doveva, o poteva, essere facile. In profonda crisi di rendimento.

PAZZINI 5

Ha sul piede la chance per dare il vantaggio al Verona: non riesce a trovare lo spazio e calcia addosso a Paleari. Non gli manca la rabbia, ma si perde in mezzo alle maglie della difesa del Cittadella. In copertura viene beffato da Diaw sulla prima rete subita dall’Hellas.

DI CARMINE 4

Non pervenuto. Palloni toccati  pochi, e nessuno in maniera costruttiva. Aglietti l’ha allenato all’Entella e ne conosce pregi e difetti: a Cittadella emergono soltanto i secondi.

 

MATOS 5,5

Entra a partita ormai chiusa.

GUSTAFSON 5,5

Idem con patate.

ALMICI ng

 

AGLIETTI 5

In due giorni non poteva fare miracoli. In realtà, da questo Verona non ha saputo cogliere neppure qualcosa di buono. Responsabilità relativa, dati i presupposti: prova a pungere l’orgoglio di una squadra che continua a non dare segni di averne.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy