Pagelle Verona, meno male che Silvestri c’è. Flop centrocampo

Pagelle Verona, meno male che Silvestri c’è. Flop centrocampo

Matos entra e segna. Di Carmine, qualcosa non va. Lee annacquato

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6,5

Viene da chiedersi dove sarebbe il Verona se non ci fossero le sue parate. D’accordo, il ragionamento è banale (buon per l’Hellas che abbia un portiere decisivo), ma rende chiare le carenze gialloblù.

BIANCHETTI 5,5

Nel trambusto che porta al gol del vantaggio del Carpi pecca di indecisione: Di Noia è lesto ad anticipare lui, come mezza difesa del Verona. Ha sui piedi la palla del 2-1, ma gli manca la precisione.

DAWIDOWICZ 5,5

Un tempo a patire la velocità dello scattista Arrighini. Esce perché ammaccato. Era, inoltre, già ammonito, e andava a rischio di beccare un altro cartellino giallo.

EMPEREUR 6

Nello stato confusionale della linea difensiva dell’Hellas è l’unico a tentare di mettere ordine. Non che sia sensazionale, sia chiaro, ma perlomeno evita i danni.

VITALE 5,5

Buone alcune discese sulla fascia sinistra, ma quante sofferenze per contenere (senza successo) Jelenic. Debutto difficile in gialloblù.

DANZI 5

Di nuovo titolare dopo lo stop per infortunio e lo spezzone di gara con il Cosenza, non è in buona condizione. Troppi errori, non assicura corsa a centrocampo.

COLOMBATTO 5

Rientra, anche lui, nella categoria ormai ampia dei giocatori del Verona involuti. No c’è traccia del piccolo maestro d’inizio stagione. Viene da chiedersi che cosa sia accaduto: è l’ombra del giocatore che si era visto.

ZACCAGNI 5,5

Dà alla manovra quel po’ di brio che serve, ma non è sufficiente. Consuma presto le energie sul campo di fango di Carpi, si accende di rado.

LEE 5,5

Anche lui riproposto dal via, assorbita la trasferta in Coppa d’Asia con la Corea del Sud, si perde presto nella palude del Cabassi. Pochi spunti, finisce annacquato.

DI CARMINE 5

Tolta una gran palla per Di Gaudio, in avvio di partita, è disorientato. Avrebbe pure la chance per consegnare all’Hellas la vittoria, ma calcia addosso a Piscitelli. Azioni in ribasso, deve fare molto (ma molto) di più.

DI GAUDIO 6

Ci mette del pepe, lui che è un ex che ha fatto la storia del Carpi. Non butta dentro l’1-0 per un’inezia, è vivace, finché la gamba regge. Poi si affievolisce e si fa pure male: deve uscire

 

FARAONI 6

Un tempo grintoso, con un buon tiro da fuori e qualche titubanza.

MATOS 6,5

In gol dopo 20’’, il suo gioco d’astuzia, agevolato dall’erroraccio di Colombi e Pezzi, consente al Verona di non buscare una nuova sconfitta. Tecnica e velocità.

TUPTA ng

 

GROSSO 5

Il Verona continua a non funzionare. Il possesso palla non gira, tanto più su un terreno come quello di Carpi. Persa quella bussola, la squadra è spaesata. L’1-1 è risultato deludente, anche perché l’Hellas fa poco per meritare di vincere. Solita storia, già.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy