Pagelle Verona: Nicolas, gran parate. Cerci, gol per i saluti

Pagelle Verona: Nicolas, gran parate. Cerci, gol per i saluti

Centrocampo Hellas in sofferenza, Fares ci mette la corsa. Aarons inconsistente

di Matteo Fontana, @teofontana

NICOLAS 7

Compie un grande intervento su Mandzukic nel primo tempo. Claudio Filippi, allenatore dei portieri della Juventus, uno dei migliori preparatori al mondo, gli fa i complimenti. Prende gol senza colpe, compie una parata super sul rigore di Lichtsteiner.

ROMULO 6

Alla Juve avrebbe potuto spiccare il volo verso molti trionfi, ma in bianconero lo frenarono i problemi fisici. Ha una gran voglia di correre, all’Allianz Stadium, e lo fa con buona continuità e una certa confusione per 45’. Dopo rallenta.

FERRARI 6

Parte con buona attenzione, quando sale la carica della Juve aumentano le difficoltà. Agisce con pulizia dietro, tenta anche di impostare.

CARACCIOLO 5,5

Difficile contenere lo strapotere atletico di Mandzukic, forza della natura che arriva ovunque e sempre con prontezza. Ci riesce a strappi, esce, non al meglio, all’intervallo.

SOUPRAYEN 6

Alcune chiusure diligenti, altri momenti di incertezza, ma rispetto a molte delle prestazioni insufficienti. Il ritmo è basso, non sfigura.

AARONS 5,5

Nuova prova inconsistente. Non azzarda neppure un dribbling. La velocità dovrebbe essere la sua dote migliore, ma non riesce a farla emergere.

FOSSATI 5,5

Il centrocampo della Juventus è gigantesco. Le spire della mediana bianconera lo imprigionano, impedendogli di agire in costruzione di gioco. E fatica in copertura.

DANZI 5,5

Il ragazzo ce la mette tutta, ma vale per lui il discorso che riguarda Fossati: troppa roba di là, sebbene la Juve sia in versione accademica, concentrata soprattutto sulla festa e sull’omaggio a Buffon. In B potrà rendere di più e crescere.

FARES 6

Piazza un paio di scatti, con tanto di rapide serpentine, che sollecitano l’applauso. Non manca di intervenire in difesa con delle appropriate diagonali. Cala alla lunga, suo l’intervento falloso che stende Dybala e concede alla Juventus la punizione pennellata da Pjanic per il 2-0.

MATOS 5,5

Si vede poco o nulla. Cerca la botta da fuori, ma non centra la porta. Il gol è sempre un rebus per lui, anche se Buffon lo manda per le terre e ci starebbe un rigore che Pinzani non concede, e non si capisce perché.

CERCI 6

Parte di buona lena, imbucando dei palloni invitanti nell’area della Juve. Rallenta appena il serbatoio va in riserva, spunta di nuovo per segnare la rete con cui il Verona accorcia le distanze. Resta un dubbio che suona come una (quasi) certezza: non fosse rimasto fuori per tre mesi e mezzo, l’Hellas avrebbe avuto delle chance in più di farcela. Le ipotesi, tuttavia, a nulla servono.

 

BEARZOTTI 5,5

Non ha fortuna: entra e la Juve ne fa subito due. Sul primo smarrisce Rugani. Incomprensibile il penalty che gli viene fischiato contro (è girato di schiena).

ZUCULINI 6

Aggiunge corsa.

PETKOVIC ng

 

PECCHIA 6

Al congedo dal Verona, in una partita che è una passerella, schiera una squadra ordinata. Sconfitta che arriva secondo copione, ma perlomeno l’Hellas, stavolta, non ha sbracato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy