Pagelle Verona, Pazzini segna sempre, Faraoni va di corsa

Pagelle Verona, Pazzini segna sempre, Faraoni va di corsa

Colombatto non gira. Laribi nel tridente non va. Lee generoso, Zaccagni ci prova sempre

di Matteo Fontana, @teofontana

SILVESTRI 6

Sempre sul pezzo, è incerto su qualche pallone vagante, ma sono cose da nulla, di quelle che non recano danno. A posto così.

FARAONI 6,5

Dopo lo spostamento a centrocampo con lo Spezia, torna a giocare da terzino destro. Spinge spesso, magari pasticcia, ma ci mette vigore atletico in abbondanza. Da una sua incursione nasce il gol della vittoria

BIANCHETTI 6

Torna a giocare da centrale difensivo, con licenza di salire sui calci piazzati per farsi sentire. Non trova i tempi giusti per la deviazione determinante. Non soffre granché dietro.

DAWIDOWICZ 6

Contiene senza affanni i tentativi, a guardar bene fiacchi, dell’attacco della Salernitana. Calaiò vagheggia, qualcosa in più lo fa Jallow, su  cui non sbanda

VITALE 5,5

Partita dell’ex: non convince. Non incide. Una sola accelerazione,  e poco ci manca che non cali la botta, ma si inceppa.

GUSTAFSON 6

Tocca togliergli mezzo voto per il pallone che scaglia sul fondo, con la porta davanti e con il risultato fermo sullo 0-0. L’ombra dell’errore con il Crotone aleggiava ancora, ma stavolta di tempo per vincere ce n’era di più. A centrocampo si sente e si vede.

COLOMBATTO 5,5

Ha il compito di dirigere le operazioni in mezzo e di contenere l’estro di Mazzarani. Non convince né in un senso, né nell’altro.

ZACCAGNI 6

Tra i più propositivi, viene tenuto sotto stretto controllo dai mediani della Salernitana, che gli “mangiano” metri. Ne cerca altrove, con fortune in altalena.

LEE 6

Ci mette effervescenza, sempre di corsa, e gli va concesso anche il difetto della propensione a essere confusionario. Esce applaudito. Generoso.

PAZZINI 7

Infila di rimbalzo il pallone che porta in vantaggio l’Hellas. Nono gol in campionato, 42 con il Verona, più uno in Coppa Italia, e fanno 43. Tre punti per i gialloblù, la firma è  sua: avanti tutta.

LARIBI 5,5

 Non era titolare dalla nefasta partita di Padova. Schierato di nuovo da esterno d’attacco, non gira. Meglio quando va a centrocampo.

 

DI GAUDIO 6

Dà sprint all’attacco.

EMPEREUR 5

Nervoso ed espulso.

TUPTA ng

 

GROSSO 6,5

Non è un Verona brillante, ma è vincente ed è più che sufficiente. Sei punti in due partite e ambizioni che risalgono. Lecce sarà una prova determinante per capire se l’Hellas c’è sul serio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy