Pagelle Verona: Romulo è una ruspa, Siligardi gran tecnica

Pagelle Verona: Romulo è una ruspa, Siligardi gran tecnica

Nicolas decisivo quando serve, Bianchetti troppo incerto

NICOLAS 6,5

A lungo inoperoso, viene beffato dalla deviazione di Fossati sul gol del pari. Ma su Soumarè, nel secondo tempo, compie un intervento fondamentale, evitando che la partita potesse riaprirsi.

PISANO 6,5

Lesto a farsi trovare tutto solo sul corner che, di testa, trasforma nella rete del nuovo vantaggio del Verona. Gela l’Avellino, che aveva appena siglato l’1-1. Propositivo sulla fascia destra.

BIANCHETTI 5,5

Non trasmette mai la sensazione di essere sicuro. L’Avellino si fa vedere di rado in attacco, ma quando ci riesce è insidioso perché trova spazi eccessivi.

CHERUBIN 6

Stende in area Ardemagni, il rigore ci starebbe, ma Illuzzi gliela perdona. Qualche imprecisione, ma è fuor di dubbio che la sua esperienza sia più che utile.

SOUPRAYEN 6

Non sale con grande frequenza. Sempre pronto a ricevere il passaggio e a dare il via all’azione dalla sua fascia di competenza. Ordinato, non tentenna.

ROMULO 7,5

Una ruspa. Ha enorme qualità, e questa non è una novità. Il lato che solletica riguarda, invece, la sua condizione, dopo due anni in tilt. Forma fisica eccellente. Gol segnato in modo caparbio.

FOSSATI 6

Meglio quando costruisce il gioco, accusa delle difficoltà in copertura. Le sue geometrie sono irrinunciabili, deve però essere maggiormente disciplinato in copertura.

BESSA 6,5

Secondo timbro al Bentegodi, con un ringraziamento a Radunovic che si impappina. Veloce nel pensiero e nella giocata, si muove tra centrocampo e tridente e lo fa con attenzione, senza mai sbilanciare la mediana.

LUPPI 5,5

Due gradini sotto le ultime prestazioni. Gli esterni dell’Avellino lo tallonano e gli riducono le possibilità di movimento. Prova a inventare ma la sua giornata non è granché ispirata.

GOMEZ 6

Pecchia lo preferisce a Ganz, che è finalizzatore puro. Da Juanito ottiene corsa e dedizione alle logiche del collettivo. Non si vede in fase avanzata per la conclusione, ma aiuta ad aprire varchi.

SILIGARDI 6,5

Dopo Benevento si riscatta appieno. Mai un tocco scontato, sempre vivace, seppure possa dare l’impressione, ogni tanto, di estraniarsi dalla partita. Deve trovare maggiore continuità.

 

ZACCAGNI 6

Il ragazzo è bravo, ha personalità e carattere. Deve, però, non peccare di narcisismo ed essere più pratico.

GANZ 6

Nel giro di pochi minuti sfiora il gol per due volte. Radunovic con lui è sveglio.

TROIANIELLO ng

 

PECCHIA 6,5

Ottiene dalla squadra le risposte che cercava. L’assetto è sempre brillante quando c’è da attaccare, ma da rivedere in fase difensiva. Questo Verona diverte, ma per vincere con costanza e puntare al vertice dovrà essere meno traballante dietro.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy