Pagelle Verona, Zuculini è un gigante, Luppi big, Pazzo micidiale

Pagelle Verona, Zuculini è un gigante, Luppi big, Pazzo micidiale

Bessa, che tecnica. Bianchetti attento, Romulo va di corsa. Bene Boldor

NICOLAS 6,5

Compie un grande intervento su Furlan e nega al Bari un immediato pareggio dopo il gol di Pazzini. Concentrato per tutta la gara, tant’è che interviene con prontezza anche sull’ultimo pallone della partita, calciato su punizione da Galano.

 

ROMULO 6,5

Un secondo tempo di corsa, ma già nel primo è efficace, tant’è che è lui a centrare la palla da cui nasce la rete del Pazzo. Con il Verona in dieci è abilissimo a dare sprint alla manovra.

 

FERRARI 5,5

Ingenuo nei due interventi ai danni di Martinho che portano alla sua espulsione. In particolare nel secondo caso è frettoloso. Il cartellino rosso è corretto. Peccato: a Perugia non ci sarà.

 

BIANCHETTI 6,5

Tanto era stato insicuro con il Cittadella, tanto mostra convinzione col Bari. All’inizio è incerto, ma recupera subito equilibrio e attenzione e non sbaglia mai.

 

SOUPRAYEN 6,5

Conferma di essere in un buonissimo momento di forma: corre su e giù per la fascia sinistra. Con il Verona in dieci tampona bene sulla sua fascia di competenza.

 

FOSSATI 6

In campo per 45’, esce all’intervallo per una botta. Non sempre preciso, va in altalena. Meglio in interdizione.

 

ZUCULINI 7,5

Il gol è il suggello a una partita monumentale. Contrasta, cuce, si batte con furia leonina, la stessa che ha suo fratello Franco, costretto a chiudere in anticipo la stagione. Grande prestazione.

 

BESSA 7

Non sempre gestisce in maniera determinata il contropiede, ma la sua classe rimane la luce che fa splendere il Verona. Entra sia nell’azione dell’1-0 che in quella del raddoppio. Tecnica fina.

 

SILIGARDI 5,5

Troppe incertezze, rientra dopo il forfait con il Cittadella e non riesce a incidere. Sostituito per rafforzare la difesa quando Ferrari viene espulso.

 

PAZZINI 7

Sono 23 i gol della sua magnifica annata: gliene manca uno per eguagliare il record di Cacia, che detiene il primato di marcature in un singolo campionato col Verona. La rete di Bari è tra le più importanti per il momento in cui la segna. Si sacrifica a sostegno della squadra.

 

LUPPI 7

Una valvola che scalda il Verona. Sempre acceso, sempre vivace, combattente per la causa dell’Hellas. Non si ferma mai e la sua presenza si avverte a tutto campo.

 

 

VALOTI 6,5

Entra al posto di Fossati e dimostra un’eccellente duttilità tattica. Col Verona in dieci va in fascia e non manca di farsi sentire in avanti e anche in copertura.

BOLDOR 6,5

Impatto immediato. Solido, tosto, non gli scappa via nessuno e se occorre allontana il pallone senza badare ai fronzoli.

TROIANIELLO ng

 

PECCHIA 8

Straordinario in ogni scelta, dall’impostazione iniziale della gara alla gestione dei cambi: due sono obbligati e lui non ha dubbi, mettendo gli uomini giusti ai posto giusti. Tutte le sue mosse sono decisive. Ha ridato sostanza al Verona. Adesso non si può più sbagliare, ed è il primo a saperlo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy