Pagelle Verona: Zuculini trascinatore, Fares attacca e aiuta

Pagelle Verona: Zuculini trascinatore, Fares attacca e aiuta

Nicolas, parata decisiva. La difesa tiene, Romulo, quanto pesava quel rigore

di Matteo Fontana, @teofontana

NICOLAS 7

Salva la vittoria del Verona con una grande parata su Faragò. Sempre attento, non sbaglia un intervento e dà sicurezza alla difesa uscendo a tempo e luogo.

 

BIANCHETTI 6,5

Torna titolare dopo quasi un anno, un’operazione alla schiena per cui ha rischiato di non giocare più a calcio, un lungo percorso di riabilitazione e una manciata di minuti in campo a San Siro con l’Inter. Schierato da terzino destro, non soffre mai la spinta del Cagliari, assorbendola senza difficoltà. Si prende pure qualche licenza in avanti.

 

FERRARI 6,5

Disastroso nelle ultime uscite, risponde sul campo con una prova fatta di grande concentrazione, ben coordinandosi con Vukovic. Concede poco o nulla agli attaccanti del Cagliari. Da centrale rende di più. O, perlomeno, così è oggi.

 

VUKOVIC 6

Si arrangia con l’esperienza, combatte con Pavoletti, unico reale riferimento per gli schemi di Lopez. Contiene con determinazione

 

SOUPRAYEN 6

Rimane sulla sua corsia, non forzando mai. Il Cagliari non riesce a sfondare perché ha un passo lento, così lui non fa fatica a bloccare i tentativi rossoblù.

 

FOSSATI 6

Distribuisce il gioco senza fronzoli, badando al sodo. Anche per lui è il ritorno dal 1’. Esegue i compiti assegnati con diligenza e lo fa non commettendo errori

 

ZUCULINI 7

Trascinatore vero, proprio quello che serviva all’Hellas. Si reclamavano, dopo la nefasta partita di Benevento, uomini veri.  Ecco, dunque, Franquito, sempre in prima linea per correre, rattoppare, rilanciare. La Var gli cancella, correttamente, il gol del raddoppio. Se lo sarebbe stramerirato. Esce sfinito.

 

AARONS 6

Corre sulla sinistra con efficacia ridotta ma con molta volontà. Piazza un paio di sterzate che potrebbero fare male al Cagliari.

 

ROMULO 6,5

Calcia un rigore pesantissimo e lo trasforma, sebbene non lo batte con grande precisione: Cragno devia, ma la palla va in porta ugualmente. Da capitano doveva prendersi il carico morale di scuotere la squadra e l’ha fatto.

 

CERCI 6

Si vede che i mesi di assenza sono sempre lì, a frenargli i muscoli e a bloccargli l’accelerazione. Però è in crescita di condizione, si rende pericoloso, insomma c’è, adelante con juicio. Suo malgrado è in fuorigioco nell’occasione del gol annullato a Zuculini.

 

FARES 7

Fa da pivot  in attacco, tocca palloni su palloni e sempre in modo non banale. Sfiora una rete superlativa, di tacco, con un gesto tecnico formidabile. Aiuta la squadra arretrando in copertura. Bravo.

 

 

VALOTI 6

Offre supporto a centrocampo.

 

CARACCIOLO 6

Entra per infoltire il pacchetto difensivo. Ordinato.

 

TUPTA ng

 

PECCHIA 6,5

A un passo dall’esonero, ancora una volta trova la vittoria che gli permette di salvare la panchina e, quel che più conta, di proseguire nella rincorsa all’obiettivo: restare in Serie A. Fa una mezza rivoluzione in avvio e il risultato gli dà ragione. La squadra non ha mollato.

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy