Pazzo story, il gol è una questione di famiglia

Pazzo story, il gol è una questione di famiglia

Anche papà Romano e Patrizio, uno dei fratelli di Giampaolo, sono stati attaccanti prolifici

Giampaolo Pazzini sta vivendo un avvio di campionato super con il Verona, con 8 gol segnati (5 su rigore) che hanno riportato il centravanti a trovare la porta con la sintonia che ha sempre avuto in carriera.

Per il Pazzo, d’altronde, si tratta di una questione di famiglia, quella di andare a rete.

Oggi la sua storia la racconta il Corriere di Verona in edicola. Giampaolo è figlio di Romano Pazzini, che è stato un prolifico attaccante nelle categorie minori toscane negli anni ’50. Nel 1958-59 la sua annata migliore in Quarta Serie, con la Pistoiese: 27 gol fatti.

Dei tre figli avuti da Romano, Giampaolo è stato quello che si è affermato ai massimi livelli del calcio professionistico. Se Federico ha preferito percorrere altre strade ed è un affermato imprenditore nel ramo della ristorazione, Patrizio, nato nel 1967, ha segnato gol a raffica a cavallo tra gli anni ’80 e ’90. Anche per lui la stagione più eclatante è stata alla Pistoiese, in Interregionale: allenatore Giampiero Ventura, 26 le reti totalizzate tra campionato e Coppa Italia.

Patrizio avrebbe dovuto andare alla Lazio in Serie A, ma la tragica scomparsa del dirigente della Pistoiese, ed ex grande centrocampista, Mario Frustalupi, portò a non completare il trasferimento. In seguito Patrizio continuò a segnare moltissimo, soprattutto con il Poggibonsi.

Ad agosto ha aperto una pizzeria in centro a Montecatini: “Pizza dal Pazzo”, il nome del locale. Tra i fratelli Pazzini c’è un grande legame e una profonda sintonia.

 

Schermata 2016-10-11 alle 15.22.11
Giampaolo Pazzini sulle spalle del fratello Patrizio festeggia una vittoria del Poggibonsi

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy