Pecchia e la contestazione: “Facile andar via, ma io non sono così”

Pecchia e la contestazione: “Facile andar via, ma io non sono così”

Le parole dell’allenatore: “Io continuo a lottare. Cassano? Mi è dispiaciuto”

di Redazione Hellas1903

Parla anche dei singoli, Fabio Pecchia: “Felicioli è arrivato e non era pronto. Ha avuto un infortunio alla spalla e non ha avuto tempo di inserirsi. È un ragazzo che è arrivato perché ha un grande talento. Kean è il nostro bomber, giovane e forte. Probabilmente non è il Toni della situazione, ma è un giocatore che può arrivare in zona gol. Bessa ha chiesto di andar via.  Con Pazzini è stata una scelta tecnica e finisce qua. Zuculini aveva una grandissima opportunità di andare a giocare nella squadra più importante del suo paese. Come sostituto non c’era necessariamente bisogno di andare sul mercato. Valoti può essere un sostituto. Perché avere più giocatori per averli fuori lista?”

Poi: “Una città contro di me, la stampa e tutti contro di me. La cosa più semplice sarebbe stata andar via. Non è il mio modo di essere perché finché ci sarà una briciola di speranza io continuerò a lottare”.

Di seguito: “”Per Cassano mi è dispiaciuto. Abbiamo avuto una settimana brevissima e intensissima. Per come si è presentato deva dei bei segnali. Poteva essere qualcosa di bello e così non è stato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy