Pecchia: “Nel 2017 voglio un Verona più maturo e concreto”

Pecchia: “Nel 2017 voglio un Verona più maturo e concreto”

Il tecnico gialloblù: “Mercato? Venerdì parla Fusco”

Fabio Pecchia, tecnico del Verona, ha parlato in conferenza stampa dal centro sportivo di Peschiera, dove i gialloblù hanno cominciato a intensificare la preparazione in vista del test col Padova e della ripresa del campionato di Serie B.

Sulla vittoria con il Cesena: “È stato bello chiudere il girone d’andata in questo modo. La vittoria ha lasciato ottime sensazioni.”

Sul calo di novembre: “Sconfitte come quelle con Novara, Cittadella e Bologna pesano. Il percorso di crescita evidentemente doveva passare da risultati del genere. Alcuni cali di tensioni li abbiamo pagati in maniera pesante. A volte non è tanto il calo fisico, ma la condizione psicologica, e i dati statistici lo dimostrano.”

Cambiamenti tattici per il girone di ritorno? “Mi piace essere flessibile, sfruttando al massimo i giocatori in rosa. In molte partite abbiamo cambiato modulo, ma la mentalità deve sempre rimanere. L’importante è che la squadra sia consapevole e sicura.”

Sul mercato: “Un mese per il mercato è troppo secondo me. Venerdì parlerà il ds Fusco. Io mi aspetto di recuperare i giocatori infortunati in questo periodo. Caracciolo mi sembra il più vicino al rientro, gli altri sono ancora indietro. Per Albertazzi e Cherubin dobbiamo valutare la condizione, ho fiducia nello staff sanitario e credo che nel mese di febbraio li avremo a disposizione.”

Maresca? “In questi giorni è in permesso. So che sta parlando con il direttore sportivo. Venerdì vi dirà tutto lui.”

Propositi per il girone di ritorno? “La gestione della gara vorrei che avvenisse da squadra più matura e poi, quando si crea bisogna essere molto più concreti. Abbiamo intrapreso questa strada per dare un’identitià alla squadra e convincere la nostra gente attraverso il gioco. A volte giocare sporco rende di più e abbiamo dimostrato di saper giocare anche in quel modo.”

Sul premio di allenatore dell’anno a Ranieri: “Il lavoro fatto da Ranieri con il Leicester rimarrà nella storia, è una favola. Ha dato forza a un gruppo, al di là del punto di vista tecnico e tattico, soprattutto psicologico.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy