Pecchia: “Niente calcoli, giochiamo per i tre punti”

Pecchia: “Niente calcoli, giochiamo per i tre punti”

Il tecnico gialloblù: “All’andata la nostra migliora prestazione della stagione”

di Redazione Hellas1903

Fabio Pecchia, allenatore dell’Hellas, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato con l’Atalanta.

“La classifica rimane quella degli ultimi mesi, ma siamo migliorati dal punto di vista psicologico. La squadra ha continuato a lavorare e c’è la consapevoelzza che possiamo dire la nostra per la salvezza”.

Sul campionato: “Il passato è passato, ora c’è l’Atalanta e giochiamo per il massimo della posta, non bisogna fare calcoli. Manca un mese e mezzo alla fine, ci sono tanti incroci ancora possibili”.

Come affrontare la gara? “La partata di andata mi ha lasciato amarezza, sono stati i 55 minuti migliori della stagione. Ho chiesto di ripete la prestazione con ordine, qualità di palleggio e difesa, cercando di fare male a una squadra ben definita. L’Atalanta forza a difendere bassi, si è visto anche contro la Juve. Voglio consapevolezza dalla mia squadra, per gestire la gara con una maturità diversa”.

Come sostituire Kean? “Il modulo è l’ultimo dei problemi. I miei attaccanti hanno caratteristiche diverse. Rimane il fatto che dobbiamo fare risultato, con la voglia di giocarsi le gare senza pensare a classifica e avversari”.

Romulo o Felicioli? “Il gruppo lavora alla grande, tutti devono farsi trovare pronti e disponibili. Io scelgo chi è nelle migliori condizioni per giocare. Felicioli ha fatto una grande prestazione, è affidabile e può dare il suo contributo”.

Sull’infermeria: “Vukovic ha avuto qualche rallentamento, Valoti e Boldor hanno ripreso bene. Cerci non c’è ma è in continua crescita, ne avremo fortemente bisogno”.

Kean? “Bisogna rispettare dei tempi stabiliti e il nostro augurio è quello di riaverlo per il finale. Lo teniamo sotto osservazione perchè possa recuperare quanto prima”.

Sulla tifoseria: “Il tifoso deve essere con la squadra. Ci deve essere la voglia di andare allo stadio e sostentere la squadra perchè possa credere fino alla fine alla salvezza”.

Su Valoti: “Avere a disposizione Mattia è un valore aggiunto. Ha ripreso una condizione diversa e non è al top. Il ritorno di Romulo è importante, ma tutti devono essere pronti. Ora bisogna avere un’anima di squadra”.

Parole anche su Calvano e Franco Zuculini: “Non c’è un perno. Calvano si è fatto trovare pronto in un momento importante. Simone è sempre pronto. Che si debba dare un contributo per tutta la partita o per alcuni minuti poco cambia. Franco invece ha fatto i primi mesi calmi per un infortunio, adesso ha aumentato il minutaggio e in queste partite sta dando un grande aiuto. Lo vedo in buona condizione”.

Conclude: “Ad aprile sarà importante avere tutta la rosa disponibile e affronteremo le partite una per una. Tra pareggio e vittoria preferisco la vittoria, tra sconfitta e pareggio preferisco il pareggio. Se tante partite perse le avessimo pareggiate avremo una classifica diversa. Scendiamo in campo per tutta la posta. Arriveranno pareggi, ma con solo quelli non ci si può salvare. In casa abbiamo fatto belle partite sia lo scorso anno che quest’anno. Con l’Atalanta all’andata abbiamo creato 7 palle gol, ma anche nelle partite in casa con Juve e Inter sono state fatte buone prestazioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy