Petkovic: “Serve tanto lavoro per farci applaudire dai tifosi”

Petkovic: “Serve tanto lavoro per farci applaudire dai tifosi”

Il nuovo attaccante gialloblù: “La gente ha aspettative, ma lo spogliatoio è unito”

di Redazione Hellas1903

Bruno Petkovic, attaccante croato arrivato in prestito dal Bologna, ha risposto alle domande durante la conferenza stampa di presentazione.

“Il direttore parlava con il mio agente già in estate, poi ero andato a Bologna. Sono arrivato ora, meglio tardi che mai. Sarà importante quello che farò in campo da ora in poi, senza pensare alle scelte passate”.

Sul suo carattere: “Sono un giocatore istintivo, ho cambiato diverse squadre ed è normale che la gente pensi che io abbia un carattere difficile. I tifosi sono una spinta in più, è importante esprimersi attraverso le prestazioni in campo”.

Il ruolo? “Mi affido molto alla tecnica e alla mie intuizioni. Mi piace giocare punta centrale e abbassarmi per giocare il pallone coi piedi, posso anche giocare a due con un altro attaccante con cui posso creare occasioni pericolose. Io sono pronto, so che devo dare qualcosa in più del 6 in pagella”.

Sulla carriera: “Mi sento ancora giovane, devo crescere e diventare più concreto e costante sia dal punto di vista della finalizzazione, sia per quanto riguarda i movimenti”.

Sul Verona: “C’è tanta differenza di età ma si sta trovando un equilibrio solido. Pazzini e gli altri veterani stanno mantenendo unito lo spogliatoio per raggiungere l’obiettivo”.

Sulla classifica: “Sono arrivato da poco e capisco che questa è una piazza importante, la gente ha aspettative. Noi siamo a tre punti dalla salvezza, non è impossibile. Dobbiamo cercare di lavorare con serenità e poi i risultati arriveranno. Ci vuole un po’ di pazienza e tantissimo lavoro per farsi applaudire dai tifosi”.

Domenica c’è il Crotone: “Forse meglio che sia arrivata in questo momento la partita, un risultato positivo ci potrebbe davvero spingere in alto.”

J.M.B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy