Romulo: “Capisco i tifosi”

Romulo: “Capisco i tifosi”

Il centrocampista gialloblù: “Oggi era la partita della vita, dobbiamo scusarci”

di Redazione Hellas1903

Romulo commenta la prestazione del Verona con il Crotone “La pazienza è finita. Oggi era la partita della vita che dovevamo vincere a tutti i costi invece abbiamo fatto una brutta prestazione. I tifosi volevano una prestazione diversa ma non l’abbiamo fatta. Dobbiamo reagire subito a partire da domenica con la Fiorentina. Dobbiamo scusarci con i tifosi. Nello spogliatoio c’è un silenzio incredibile. Siamo veramente dispiaciuti. La squadra era in netta crescita e adesso abbiamo buttato via qualcosa di importante. Oggi potevamo uscire dalla zona retrocessione. Dobbiamo stare zitti e lavorare molto. Il comportamento dei tifosi è giustificabile. Io da tifoso avrei fatto la stessa cosa, però da parte di tutti c’è grande amarezza”.

Il centrocampista brasiliano parla dell’allenatore: “Per parlare di cambio allenatore l’unica persona che può permettersi è il presidente. Purtroppo nel calcio quando non arrivano i risultati la prima persona messa a fuoco è il mister. Ci aspettavamo una partita diversa aggredendo e facendo pressing offensivo. Volevamo segnare entro 15 minuti ma l’abbiamo preso dopo 3 minuti. Succede, ma dobbiamo avere uno spirito diverso.”

Sul mercato dice: “Su di me ci sono delle offerte, però la mia testa è qua. Se ti dicessi che andrò via sarei un bugiardo. Il mio obiettivo è quello di salvare il Verona che merita la Serie A. Nel mercato la volontà del calciatore fa la differenza, però ci sono molti discorsi: finanziario e quello che vuole fare la società. Io sto qua, ci tengo, sono felice di giocare per il Verona. La mia volontà è giocare in Serie A con questa maglia che amo tanto.

Conclude parlando ai tifosi: “Ai tifosi chiederei scusa non solo per il risultato finale ma anche per come abbiamo reagito.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy