Ryder Matos, velocità e fantasia a servizio del Verona

Ryder Matos, velocità e fantasia a servizio del Verona

Buona tecnica e assist-man, il brasiliano è pronto ad aiutare la squadra di Pecchia

di Raffaele Campo

È arrivata l’ufficialità: Ryder Matos è un nuovo giocatore del Verona.

Per l’esterno offensivo brasiliano classe ’93 si tratta della quarta squadra italiana. A scoprirlo era stato infatti Pantaleo Corvino, che nel 2012 lo aveva portato alla Fiorentina. La sua prima stagione con la prima squadra della “viola” è la 2013/14, al termine della quale raccoglie 36 presenze e 3 gol, tutti realizzati in Europa League.

Due annate più tardi, dopo le  esperienze con Cordoba e Palmeiras, Matos approda al Carpi, appena promosso in Serie A. Inizialmente è considerato un titolare inamovibile, e nel rendimento non delude: le azioni offensive degli emiliani partono quasi sempre da lui, e in più è il rigorista della squadra. Ma dopo un buon inizio, con tanto di reti realizzate a Sampdoria e Torino, il giocatore finisce in panchina, specie con il ritorno di Castori alla guida dei biancorossi.

E così a gennaio si trasferisce all’Udinese. In Friuli trova molto poco spazio, in quanto chiuso prima da Thereau e poi da De Paul.

Ora ecco l’occasione gialloblù. Se Matos riuscirà a esprimere al meglio le sue qualità, il Verona avrà trovato un giocatore importante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy