Sacchetti: “Questo è l’epilogo di una stagione nata male”

Sacchetti: “Questo è l’epilogo di una stagione nata male”

L’ex gialloblù: “È mancato lo spirito battagliero, ora programmare subito per non farsi trovare impreparati”

Gigi Sacchetti, tra i protagonisti dello scudetto gialloblù, fa il punto della situazione del Verona dopo la sconfitta contro il Carpi.

A hellas1903.it dice: “Credo che la società, a questo punto, debba essere molto chiara con i tifosi. Io penserei a programmare già la prossima stagione, cominciando a utilizzare quei giocatori che sono di proprietà del Verona e che costituiranno l’ossatura dell’anno prossimo. Ormai la salvezza è praticamente impossibile, bisogna programmare ora per non farsi trovare impreparati più avanti”.

“Credo che questa non sia una squadra fatta per le battaglie – prosegue l’ex gialloblù – ma più che altro per cercare di giocare, secondo quello che è anche lo stile di Delneri. Non è una squadra pronta per fare la “guerra” calcisticamente parlando. Lo si è visto anche nella partita con l’Inter: per una squadra abituata a lottare, avanti 3-1 a venti minuti dalla fine, la partita finisce lì. Invece loro hanno continuato a giocare come se dovessero ancora fare gol. Al Verona è mancata la mentalità battagliera”.

Sulle dichiarazioni di Toni conclude: “Mi sembra strano abbia detto certe cose, non è da lui. Molti giocatori c’erano anche l’anno scorso e il Verona si salvò tranquillamente. Direi che quest’anno sono mancati soprattutto i giocatori che negli ultimi anni hanno nascosto i problemi dell’Hellas, tra cui lo stesso Toni: purtroppo il suo infortunio non gli ha permesso di rendere al meglio. I suoi 42 gol nelle prime due stagioni hanno fatto la differenza, la mancanza di questi direi che ha influito per il 70%. Ci sono state anche alcune situazioni di partenza che facevano presupporre sarebbe stata una stagione difficile, ad esempio l’allontanamento di Bordin. Io avrei cambiato fin dall’inizio l’allenatore, perché dopo cinque anni in cui tutto è andato bene non è facile lottare ancora per la salvezza. Dall’inizio le cose non sono andate per il verso giusto, poi la società ha cambiato in corsa ma forse in ritardo. Questo è l’epilogo di una stagione nata male”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy