Serie A!!! Il Verona abbatte il Cittadella e acciuffa il sogno. Delirio al Bentegodi

Serie A!!! Il Verona abbatte il Cittadella e acciuffa il sogno. Delirio al Bentegodi

3 a 0, super gol di Zaccagni e Di Carmine (di tacco) e Laribi, granata in nove, è festa gialloblù

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Serie A! Serie A! Serie A! Notte magica al Bentegodi, in delirio per l’Hellas che torna in A dopo un solo anno di B. Il Verona stende per 3-0 il Cittadella. Un grande Hellas straborda e acciuffa il sogno in uno stadio ebbro di felicità. Zaccagni, Di Carmine e Laribi segnano gol meravigliosi che decretano il 3-0 finale che dà il via alla notte di festa in città. Giustizia è fatta dopo la malasorte del Tombolato, il Verona annichilisce un avversario fin da subito pauroso, sospinto da un tifo che da anni non si vedeva e si sentiva così. Tutti uniti, tutti per l’Hellas, finalmente.

FORMAZIONI

Cambi in attacco e difesa rispetto all’andata nel Verona. Dentro di Gaudio (Matos in panchina) a sinistra, in mezzo Di Carmine, a destra Laribi. Davanti a Silvestri Faraoni, Bianchetti (panca per Empereur), Dawidowicz e Vitale. In mezzo ci sono Zaccagni che rientra, Gustafson ed Henderson.

Anche Venturato butta in mischia alcuni rientranti. In porta Paleari, difesa con Parodi (inserito all’ultimo al posto di Ghiringhelli) Adorni, Frare e Rizzo, a centrocampo Siega, Iori e Branca, in avanti Panico trequartista e le punte Moncini e Diaw.

E’ la notte del tutto o niente, la notte di un Bentegodi che ribolle all’inseguimento del sogno. Impressionante il colpo d’occI cori della Curva Sud fanno vacillare i ventricoli, la tensione è palpabile. Fa caldo, la giornata ha toccato i 30 gradi. Sugli spalti 25.248 spettatori, 2600 i tifosi del Cittadella. Arbitra Piccinini di Forlì, al Var c’è Nasca.

 

PRIMO TEMPO, GARA TESA, 4 AMMONITI, POI VERONA DIROMPENTE

Con due gol di scarto da dare al Cittadella, ti aspetti un Verona all’assalto, ma è il Cittadella che mostra la sua compattezza, con baricentro altissimo. La prima azione in avanti dell’Hellas arriva dopo cinque minuti, con una palla controllata dagli ospiti. Che usano falli tattici fin da subito, fischiati prontamente da Piccinini.

Minuto otto e primo squillo gialloblù, Laribi calcia da fuori, Paleari respinge, poi Di Gaudio sulla ribattuta centra il portiere. Al primo fallo di Vitale Piccinini estrae il giallo e lo stadio inveisce. Due minuti dopo, però, arriva anche la sanzione per Siega che abbatte Faraoni. Volata di Zaccagni servito da Di carmine al 12’: il cross dal fondo sfiora la traversa. Al 12’ Di Carmine per raggiungere la palla entra duro su paleari: altro giallo. Il Verona inizia a spingere, Laribi va sul fondo ma la palla ha superato la linea. Il Cittadella usa un centrocampo a tenaglia su Gustafson, ed è più aggressivo sulle seconde palle. Zaccagni e Laribi hanno il cambio di passo e mettono velocità alla manovra. Ammonito Parodi al 24’, i granata non mollano un centimetro e menano pure.

 

ZACCAGNI!!! 1 A 0 VERONA

Stupenda l’azione che porta al vantaggio del Verona. Parte Faraoni sulla trequarti, ne porta a spasso un paio, passa a Di Carmine che gliela scarica, Faraoni e infila in area per Zaccagni che, a tu per tu con Paleari, lo fredda. Il Bentegodi esplode e riesplode alla conferma del Var che non c’è fuorigioco.

Il Verona si scatena, al 33’ Laribi parte a destra e mette in mezzo dove arriva di Gaudio che in velocità calcia fuori di poco. Il pubblico sospinge all’impazzata, Vitale si accende a destra e getta due palloni infuocati che per poco non raggiungono gli avanti.

Il Cittadella è in bambola, Di Gaudio, vicino a Paleari, si trova la palla sui piedi (cross di Vitale) al 38’ ma viene stoppato. Il Cittadella si fa vedere con un tiro sbilenco da fuori di Diaw al 44’, pochi istanti dopo Moncini calcia da fuori con palla deviata in corner. Il primo tempo, dopo tre di recupero, finisce 1-0, gran Verona ma ancora non basta.

 

SECONDO TEMPO, HELLAS ALL’ATTACCO

Siega parte a destra, esce Bianchetti che entra duro e viene ammonito al 3’. La punizione, quasi dall’out, crea scompiglio, ma la palla esce. Siega si è fatto male nello scontro, deve uscire, cambio forzato per Venturato che mette Proia al 5’. Iniziano a scaldarsi Matos, Pazzini e Lee.

Entra Matos per Di Gaudio al 12’, Laribi torna a sinistra. Bianchetti controlla Diaw, poi Henderson calcia da 25 metri, Paleari mette in angolo. Giallo per Proia al 15’. Vitale tocca breve per Laribi ma lo schema non funziona.

 

PARODI ESPULSO, CITTADELLA IN 10

Al 17’ il Cittadella resta in dieci. Parodi entra duro su Bianchetti, è il secondo giallo. Venturato toglie Moncini e fa entrare Cancellotti.

Al 21’ Aglietti esce Henderson ed entra, con ovazione del pubblico, Pazzini. L’obbiettivo è schiacciare il Cittadella con il 4-2-4, i granata si piazzano a 4-3-2.

 

DI CARMINE DI TACCO!!! 2 A 0!!!

Meraviglioso anche il secondo gol dell’Hellas. Vitale va in sovrapposizione sul fondo e mette dentro, Di Carmine attacca il primo palo e di tacco con una prodezza la butta dentro. Lo stadio barcolla, il Verona al 25’ segna il gol che può dare la promozione.

Gustafson, toccato duro esce, entra Munari. Fuori Iori e dentro Schenetti

 

SECONDO ESPULSO DEL CITTADELLA! PROIA SOTTO LA DOCCIA

Doppio giallo anche per Proia al 33’. Il fallo, duro, su Zaccagni non lascia dubbi a Piccinini, secondo giallo e Cittadella in nove. Il sogno gialloblù inizia a farsi concreto.

LARIBI!!!!! 3 A 0, IL VERONA TORNA IN SERIE A

Ancora superlativo il 3-0 che chiude il conto: Laribi parte in contropiede, supera Paleari in uscita e deposita in gol al 38’, è fatta. Il Cittadella si piega definitivamente e parte la festa che proseguirà nella notte in centro città.

L’impresa è compiuta, alla faccia di chi non ci credeva, di chi ha remato contro, e per la gioia massima dei tifosi, quelli veri.

BentornAto Hellas Verona!!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy