Serie B, chiesto lo stop ai ripescaggi

Serie B, chiesto lo stop ai ripescaggi

Diritti tv: rifiutate le offerte per gli anticipi in chiaro, trattative ad oltranza

di Redazione Hellas1903

Nella giornata di ieri si è tenuta un’importante assemblea di Serie B che ha toccato temi importanti. Il primo, quello principale, riguarda lo stop ai ripescaggi. All’unanimità è stata mandata una richiesta alla Federazione per il blocco dei ripescaggi dalla stagione attuale in caso di mancata iscrizione al campionato cadetto. L’intento, è quello di ridurre il campionato da 22 squadre a 20 squadre, mantenendo sempre lo schema promozioni-retrocessioni presente oggi.

Il secondo tema, anch’esso delicato, riguarda i diritti televisivi. Infatti, la Lega aveva proposto il bando riguardante la trasmissione degli anticipi in chiaro. Le offerte arrivate dai soggetti interessati, però, non sono state ritenute sufficienti per l’aggiudicazione. La Rai si è fermata a soli 2,5 milioni, mentre Mediaset non ha raggiunto neanche un milione di euro a stagione.

Per questo, è stato disposta una serie di trattative ad oltranza che prenderà luogo nella sede della Lega, a Milano, il 16 luglio. Qualora l’assegnazione non arrivi ad avere esito positivo anche in tale giorno, il campionato cadetto si vedrebbe solo ed esclusivamente a pagamento su DAZN.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy