SETTI: “MANDORLINI NON TORNERÀ, SPERO RESTI DELNERI”

SETTI: “MANDORLINI NON TORNERÀ, SPERO RESTI DELNERI”

Il presidente: “Non abbiamo rovinato il giocattolo. Mercato? Non si tratta di investire ma di rimediare”

Conclude così Maurizio Setti.

“Sono conscio di ciò che può comportare una retrocessione, ma è anche vero che il nostro paracadute è un po’ migliorativo rispetto agli anni passati, visto che è il nostro terzo anno di Serie A. Chiaro che quello che stiamo portando avanti, come attività, sponsor o tifosi, vanno accompagnate e gestite: obiettivi di un anno magari verranno raggiunti in due. Sicuramente bisogna fare i conti con degli introiti in meno. L’aspetto gestionale? Ripartirei da quello attuale. Budget per il mercato? Non abbiamo risorse importantissime ma qualcosa da spendere c’è. Si tratta però di rimediare, non di investire. Abbiamo bisogno di giocatori arrembanti di testa. Non abbiamo rovinato il giocattolo, stiamo avendo una stagione sportiva negativa. Matuzalem? In quella fase mancava qualcosa, Mandorlini voleva un giocatore con quelle caratteristiche: se non si fosse fatto male anche lui ci poteva dare una mano. Marquez? Venduto per prendere un altro giocatore, poi la gestione non mi è piaciuta. Abbiamo fatto tutte le scelte con una logica, cerchiamo di essere scientifici ma nel calcio non sempre funziona così. Se faremo la fine del Parma? Loro hanno voluto fare delle cose che non potevano fare. Il fallimento sportivo è molto diverso da quello della società. Mandorlini non tornerà, spero resti Delneri. Moras? Resta. L’Europa League non è il target del Verona, così come non lo è la Serie B. Abbiamo migliorato tante cose, abbiamo quasi tutti i giocatori di proprietà ma abbiamo 8 punti in classifica. A volte l’annata storta può fare la differenza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy