Siligardi: “Voglio essere determinante per il Verona”

Siligardi: “Voglio essere determinante per il Verona”

L’esterno gialloblù: “Contro lo Spezia gara difficile: dovremo essere più forti di tutto e cercare di imporre il nostro gioco”

Due reti messe a segno, in questa prima parte di stagione, da Luca Siligardi. L’esterno gialloblù, nella conferenza stampa di oggi, ha parlato del suo momento e della prossima sfida sul campo dello Spezia.

“Conosciamo la nostra forza e fin dove ci possiamo spingere. Sappiamo che ci sono squadre che possono darci fastidio, ma se questo campionato non dovesse andare bene sarebbe solo colpa nostra. La strada è quella giusta: risultati e prestazioni stanno andando bene. Continuiamo così. Ci saranno tante insidie, ma noi dobbiamo restare concentrati sull’obiettivo”.

Sulla sfida con lo Spezia dice: “Sabato ci aspetta una gara molto difficile. Sarà una partita a sé. Loro giocano in maniera aggressiva, ma dovremo essere più forti di tutto e cercare di imporre il nostro gioco. Ieri abbiamo fatto allenamento all’antistadio, è stato veramente bello: stare vicini alla città e sentire la gente fa bene anche alla squadra e non solo ai tifosi”.

Sui singoli: “L’avvio di Pazzini non mi stupisce. Lui ci dà carica e sicurezza, vogliamo che che continui così perché è di grande aiuto a tutta la squadra. Bessa? Mi impressionò già lo scorso anno quando lo vidi giocare col Como. Non mi stupisco delle sue qualità: è un giocatore giovane e forte, che conosce bene la categoria. Quest’anno abbiamo un centrocampo di grande qualità. C’è la personalità giusta per far bene. Fossati ha vinto un campionato da protagonista col Cagliari, dà grande equilibrio alla squadra”.

Conclude Siligardi: “In Pecchia rivedo un po’ Nicola: mi dà la possibilità di essere costante nel giocare, cosa che allenatori precedenti non facevano. Mi dà la possibilità di rifarmi subito, anche quando ci sono quelle partite non brillanti: per me questo è importante. Voglio essere un giocatore determinante per il Verona. In B mi conoscono, sanno quali sono le mie caratteristiche, ma il mio obiettivo è comunque arrivare in doppia cifra. Spero di arrivarci il prima possibile e in modo utile alla squadra. Credo molto in me stesso, so quello che ho fatto in passato e quello che posso ancora dare. Sono felicissimo di essere rimasto: qui mi voglio riscattare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy