Tifoso Spal in prognosi riservata. Gli ultras: “Grazie anche ai veronesi”

Tifoso Spal in prognosi riservata. Gli ultras: “Grazie anche ai veronesi”

Pietro Verri è in coma farmacologico, molti i danni riportati ma non a organi interni e cervello

di Redazione Hellas1903

La SPAL ha diramato una nota col primo bollettino ufficiale sulle condizioni di Pietro Verri, 52 anni, storico tifoso della Curva Ovest che ieri sera al Bentegodi è precipitato dal secondo anello rischiando di morire e che ora si trova all’Ospedale di Borgo Trento a Verona.

“Pietro – si dice nel comunicato – è ancora in coma farmacologico e le condizioni restano stazionarie. Si conferma che non ci sono danni cerebrali. Rimane importante trauma toracico con fratture costali multiple ed importante contusione polmonare. Confermate fratture multiple di alcune vertebrali ed è in programma approfondimento diagnostico mirato mediante RM, valutazione neurochirurgia ed ortopedica. La frattura del bacino è stata contenuta mediante fissatore. La prognosi resta tutt’ora riservata‘.

Gli ultras di Curva Ovest Ferrara hanno oggi pubblicato sulla loro pagina Facebook il seguente post per ringraziare della vicinanza ricevuta e a sostegno di Pietro:

“A seguito dell’incidente occorso al nostro fratello Pietro, anche se parrebbe superfluo chiederlo, ci raccomandiamo di avere anche sui social e a mezzo stampa, il massimo rispetto e la massima empatia nei confronti dello stesso Pietro, dei suoi cari, dei suoi amici e di tutte le persone che gli vogliono bene. Pietro versa in difficili condizioni, sono momenti delicati in cui non ci resta che attendere rassicurazioni mediche e sono momenti in cui, più che mai, Pietro ha bisogno dell’affetto di tutti e della vicinanza concreta di chi gli vuole bene e non dello sciacallaggio mediatico e del voyeurismo da social, per cui, anche se è incredibile doverlo dire, ci raccomandiamo di non postare immagini dell’accaduto.
Nel ringraziare i numerosi gruppi ultras di tutta Italia, veronesi compresi, per la vicinanza espressa e sapendo bene quanto possa essere grande la forza del gruppo, ora tifiamo tutti per Pietro! Combatti per noi ‘vecchio leone’, ti vogliamo bene“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy