LE PAGELLE, TITANIC VERONA, PISANO E GRECO NON BASTANO PER TENERLO A GALLA

LE PAGELLE, TITANIC VERONA, PISANO E GRECO NON BASTANO PER TENERLO A GALLA

Gialloblù a picco, Helander e Marquez disastrosi. Pazzini non incide, Gomez senza spunti

RAFAEL 5,5

Preso a pallonate, un buon intervento su Soriano e un’incertezza sul quarto gol, giusto per confermare che, in questo campionato, sbaglia troppo spesso.

PISANO 6

Da prendere ad esempio per i suoi compagni per lo spirito che ci mette. Gioca un tempo solo, prima che Mandorlini lo cambi (scelta discutibile) per passare al 4-3-3. Nei primi 45’ è l’unico a lottare senza sosta. E sale spesso a fare l’ala aggiunta.

MORAS 5,5

Gli sbucano avversari da tutte le parti, tenta di rattoppare ma non è mica l’uomo da un milione di dollari del serial anni ’70. Così qualche volta chiude in modo provvidenziale le voragini dietro, però altro non può fare.

MARQUEZ 4,5

Dovrebbe pilotare la difesa del Verona, invece sparisce come i McFly di “Ritorno al futuro” quando Marty-Michael J. Fox altera il corso del passato. Ci vorrebbe una DeLorean lanciata a 88 miglia all’ora per riportarlo agli anni belli in cui era uno dei big del calcio internazionale.

HELANDER 4

Gara sciagurata. Sempre in ritardo, accumula una sequela ininterrotta di errori, a cominciare dalla dormita da cui nasce l’1-0 della Sampdoria. Prestazione-horror, esce all’intervallo.

SOUPRAYEN 5

Disperso sulla fascia sinistra, quando viene attaccato va sempre in difficoltà. E (anche) dalla sua parte il Verona è perforabile. Combina qualcosa di più nel secondo tempo, ma ormai la partita è andata.

SALA 5,5

Ancora evanescente: una brutta abitudine che caratterizza, finora, la sua stagione. Sia da interno destro che da terzino non riesce a fornire un apporto tangibile.

GRECO 6

Cerca di dare ordine alla manovra ed è uno dei pochi a mantenere sempre la lucidità. Allarga il gioco con buone cadenze, ma non trova sponde adeguate.

HALLFREDSSON 5,5

Impacciato quanto poco fortunato nella carambola che porta al gol di Muriel. Ma non è in giornata: non ingrana mai la marcia e la generosità non basta per reggere l’urto.

GOMEZ 5,5

Non ci mette la necessaria mobilità. Poco dinamismo, spunti impalpabili. Rari guizzi che non aiutano il Verona a incidere davanti.

PAZZINI 5

Si smorza presto. Ha pure l’occasione che rimetterebbe in pista il Verona, ma non trova il colpo vincente. Afflosciato, la sua partita da ex è modesta.

 

IONITA 6

Temperamento utile quando la partita è già spenta. Almeno segna il gol che vale le statistiche.

SILIGARDI 5,5

Mette del pepe nei primi minuti del secondo tempo. Ma dopo il 4-1 si adegua allo stato di crisi dell’Hellas.

MATUZALEM 6

Fischiatissimo dai tifosi della Sampdoria in quanto ex del Genoa, entra a gara già decisa e argina la frana.

 

MANDORLINI 4,5

Il Verona si spegne subito. Prende gol con facilità imbarazzante, reagisce senza idee. Dopo nove turni è sempre a digiuno di vittorie ed è ultimo con il Carpi. La squadra non sembra seguire le sue indicazioni. Situazione più che preoccupante.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy