Toni sul futuro: “Io dirigente? Ne devo parlare con Setti”

Toni sul futuro: “Io dirigente? Ne devo parlare con Setti”

Il bomber: “Non c’è ancora nessun accordo, a Verona ho sempre fatto solo il giocatore”

Così Luca Toni, in conferenza stampa, sul suo futuro dopo l’addio al calcio giocato.

“Sono arrivato come giocatore del Verona tre anni fa e non mi sono mai permesso di dire chi prendere o meno, chi far giocare o meno. Toni ha fatto solo il giocatore ma mai il dirigente. Non c’è nessun contratto col presidente, a fine campionato parleremo: se le nostre idee saranno di comune accordo continueremo, altrimenti niente. Non c’è nessun accordo scritto. Adesso non ho ancora idea di cosa farò”.

“Sono affezionato a Verona – dice – qui mi trovo bene. Farò una chiacchierata col presidente, se le mie idee andranno di pari passo con la società continueremo, altrimenti niente. Verona mi ha fatto sentire un giocatore importante. Nel calcio c’è poca gente che è stata nel calcio: secondo me chi ha esperienza è giusto che resti nell’ambiente”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy