Super Valoti, il Verona batte la Spal 3-1

Super Valoti, il Verona batte la Spal 3-1

Serata di grazia per il centrocampista, autore di due gol e un assist a Pazzini. Primi tre punti in trasferta per l’Hellas

Mancava solo il successo esterno al Verona di Pecchia e i gialloblù, con una prestazione di forza e qualità, centrano i primi tre punti esterni del campionato. Successo ampiamente meritato per l’Hellas, che domina la gara e si gode una prestazione superlativa di Mattia Valoti, schierato per la prima volta dall’inizio e autore di una doppietta e un assist per Pazzini.

Pecchia schiera il Verona con Nicolas in porta, difesa con Pisano, Bianchetti, Caracciolo (rientrato dopo la squalifica) e Souprayen. A centrocampo, con Bessa e Fossati, c’è Valoti dal primo minuto: Romulo si sposta nel tridente con Luppi e il recuperato Pazzini.

Pronti, via e il Verona, dopo 7 minuti di gara, sblocca subito il punteggio: perfetto l’assist di Pazzini per Valoti, altrettanto bravo a incrociare con un destro angolatissimo che non lascia scampo a Meret. Hellas che si conferma squadra sprint nei primi minuti: già 9 i gol siglati nel primo tempo dai gialloblù in campionato, ben 4 di questi realizzati nei primi 15’di gioco. 11′: destro di Bessa da fuori area, Meret blocca. La Spal prova a reagire con un tentativo di Pontisso dalla distanza al 22′, il pallone termina abbondantemente lontano dallo specchio della porta. Brivido per il Verona al 27′ quando Pontisso cerca l’imbucata per Schiattarella, Nicolas in uscita fa suo il pallone in due tempi, rischiando di favorire l’intervento di Antenucci. Alla mezz’ora è Pazzini a sfiorare il raddoppio su calcio di punizione dal limite: il suo destro termina non lontano dall’incrocio dei pali. Il 2-0 arriva, comunque, al 34′, ed è lo spot perfetto dell’idea di calcio di Pecchia: Valoti va in pressing alto e ruba palla al limite dell’area della Spal, restituisce il favore a Pazzini che, con un delizioso tocco sotto, firma il raddoppio. Il Verona controlla il punteggio, la Spal non riesce a reagire e così i gialloblù terminano il primo tempo meritatamente avanti.

Semplici prova subito a cambiare qualcosa nella ripresa inserendo Castagnetti per Pontisso, è però il Verona a rendersi subito pericoloso con un sinistro di Souprayen dalla distanza: la palla termina fuori non di molto. Tentativo di Castagnetti da fuori al 7′, con Nicolas che blocca senza problemi. Splendida l’azione dell’Hellas al 9′, con Pisano che va al cross dalla destra, Pazzini incorna di testa ma trova un grande intervento di Meret a negargli la doppietta. I gialloblù provano ad addormentare i ritmi, ma al 14′ la Spal riapre i giochi: Mora, dalla sinistra, ha il tempo di controllare e mirare nell’angolino opposto, insaccando di potenza l’1-2. Il Verona non ci sta e Valoti, dopo cinque minuti, incorona una serata magica infilando Meret con un destro rasoterra dalla distanza: per il centrocampista figlio d’arte due gol e un assist alla prima da titolare in questo campionato. Pecchia mischia le carte dopo la terza rete: dentro Ganz per Pazzini al 22′, poco dopo è il momento di Maresca al posto di Bessa. L’ex Palermo si posiziona davanti alla difesa, con Fossati che torna mezz’ala. I gialloblù non smettono di attaccare: alla mezz’ora è Romulo a sfiorare il quarto gol con un destro che termina di poco alto. Al 37′ l’ultimo cambio del Verona è Gomez per Valoti, il migliore in campo, con Romulo che si abbassa a centrocampo.

Non accade, di fatto, più nulla fino al quarto minuto di recupero, quando Gomez sfiora il poker calciando di poco a lato. L’Hellas mette dunque in cassaforte la seconda vittoria consecutiva e, soprattutto, il primo successo in trasferta. Altra prestazione di qualità per il Verona, che dà continuità alla gara vinta con l’Avellino e si porta a quota 10 punti, dietro solo alla sorpresa Cittadella.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy