VERONA 0 BOLOGNA 2. ULTIMI E UMILIATI, LO SFASCIO È SERVITO

VERONA 0 BOLOGNA 2. ULTIMI E UMILIATI, LO SFASCIO È SERVITO

Pesantissima e desolante sconfitta al Bentegodi

Un disastro. Nemmeno nei peggiori incubi poteva apparire sul tabellino Verona-Bologna 0-2. Invece finisce proprio così. Sconfitta dall’impatto devastante per l’Hellas, che scende in campo e in 14 minuti ne prende due: Giaccherini e l’ex Donsah chiudono la pratica senza che i gialloblù possano più dare l’impressione di riaprirla. Maietta va sotto la Curva Sud, alla fine, a pigliarsi applausi che merita solo lui. Non resta che il passato. Il Verona e Mandorlini sono già spariti negli spogliatoi.

Torna Jankovic nel tridente. Pazzini e Gomez completano l’attacco. Rafael tra i pali, difesa con Pisano, Moras, Helander e Souprayen, in mezzo Sala, Greco e Hallfredsson. 4-3-3 anche per il Bologna: Mirante; Rossettini, Gastaldello, Maietta, Masina; Donsah, Diawara, Rizzo; Brienza, Destro, Giaccherini.

Pronti via e il Bologna passa. Se ne va a sinistra Masina, che ringrazia per il buco lasciato da Pisano, mette la palla a mezz’aria, Giaccherini la gira di sinistro e Rafael è battuto. Un pessimo avvio. Reazione Verona, Jankovic è fermato, Pazzini calcia debolmente dal limite. Impressionante l’arma bianca del Verona sulla sua destra, il Bologna fa 2-0 al 15’. Ancora Masina sfrutta la voragine e mette dentro, Destro non ci arriva ma c’è l’ex, ai tempi snobbato da Mandrolini, Donsah a piazzarla dentro con freddezza da killer. Moras detta il gioco (!): palla lunga e poche idee. Hallfredsson lotta. Con lui Gomez, che poi sparirà. I resti del Verona che fu cercano di salvare la faccia. La gente fischia già al 20’ per i balbettamenti dei gialloblù. Donsah mena fendenti a centrocampo. Il Bologna avrebbe la possibilità di qualche contropiede ma lo sfrutta male. Crossa bene Jankovic al 34’, Mirante devia con qualche difficoltà in angolo un intervento di Gastaldello in anticipo su Gomez. Il Bologna si abbassa e perde palloni, l’Hellas attacca scomposto, senza una regia. “Voi siete senza c…ni” è il coro della curva a chiusura del tempo.

Avvio di ripresa con un paio di buone punizioni di Hallfredsson dalla sinistra (le sue) non sfruttate, il Bologna attende i gialloblù. Hallfredsson è l’unico a mettercela davvero. Cambio al 14’: Siligardi sostituisce Pisano. Si passa al 4-2-4. Contromossa istantanea di Donadoni: Brighi per Brienza. 22’, fuori Jankovic, dentro Ionita. Il Verona recupera palloni che i rossoblù non riescono a tenere ma non riesce a trovare pertugi, la manovra è lentissima. Una dura entrata palla-piede di Donsah merita il giallo. Mounier entra al posto di Giaccherini al 26’. Ultimo cambio Bologna: Taider per Donsah al 32’. Matuzalem per Souprayen al 34’. Hallfredsson viene spostato a fare il terzino destro, poi sale, è un tutti su alla peggior Gigi Cagni.

Il Bologna chiude in attacco, si mangia il tre con Brighi a porta spalancata, lo sfascio è servito. (Foto Getty Images per Gazzanet)

ANDREA SPIAZZI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy