VERONA, I GOL ARRIVANO SOLO SU CALCIO DA FERMO

VERONA, I GOL ARRIVANO SOLO SU CALCIO DA FERMO

Dopo la rete di Jankovic contro la Roma, l’Hellas ha segnato sempre da palla inattiva

Le difficoltà del reparto offensivo gialloblù, decimato dalle tante contemporanee assenze, si rispecchia anche a livello di gol segnati.

Il Verona fa fatica a sviluppare la manovra d’attacco e, di conseguenza, a segnare su azione. Dopo la rete di Jankovic, nella partita d’esordio contro la Roma, gli uomini di Mandorlini hanno sempre trovato la via della rete solo su palla inattiva.

Filo conduttore delle quattro reti (su cinque totali) segnate da calcio da fermo è sicuramente Federico Viviani. Traiettorie telecomandate e sempre pericolose le sue. Non è un caso che il regista abbia messo lo zampino già in tre gol dell’Hellas: quello di Gomez contro il Torino, quello di Pisano a Bergamo e la rete di Helander contro la Lazio (foto Getty per Gazzanet). Completa il quadro il calcio di rigore di Toni contro i granata.

Se da un lato, dunque, è vero che i gialloblù si confermano temibili su palla inattiva, dall’altro il Verona fatica a rendersi pericoloso su azione e a tirare nella porta avversaria. Che sia un problema di mentalità o di mancanza di uomini, urge al più presto trovare una soluzione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy