Verona, la Serie A vale 40 milioni

Verona, la Serie A vale 40 milioni

L’Hellas in caso di promozione incasserebbe più del doppio di quanto percepirebbe in B

Una voragine, la distanza tra quanto il Verona percepirebbe andando in Serie A e la somma che, invece, verrebbe assegnata al club restando in B.

Considerando il secondo paracadute previsto in caso di mancata promozione, pari a 15 milioni, l’Hellas, aggiungendo la mutualità e i contributi di Lega, ma senza i circa 1.5 milioni dei diritti tv per il campionato cadetto (esclusi per chi fruisca, appunto, del paracadute), andrebbe a toccare, al massimo, i 18 milioni di euro.

Andando in Serie A, invece, il club di via Belgio arriverebbe a introitare una cifra pari a 40 milioni di euro tra diritti televisivi, contributi, aumento delle entrate commerciali e biglietteria.

Quanto ai costi, l’aumento sarebbe contenuto: l’Hellas paga 15 milioni di euro di ingaggi, ora, e in A non supererebbe, per la linea societaria adottata, i 20 milioni.

La gestione mensile del Verona, quest’anno, costa 1.8 milioni di euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy