Verona, le pagelle: magico Siligardi, Moras muro dietro

Verona, le pagelle: magico Siligardi, Moras muro dietro

Pazzini ci prova in tutti i modi e segna, Albertazzi attento, Rebic assente

GOLLINI 5,5

Incertezza sul gol del Milan. Il tiro di Honda non è irresistibile, ma respinge corto e Menez (in leggero fuorigioco) piazza l’unghiata. Poi riscatta in parte l’errore.

 

PISANO 6,5

Comincia con lievi patemi, ma cresce di minuto in minuto ed effettua un intervento decisivo su Menez quando il risultato vede ancora l’Hellas sotto.

 

BIANCHETTI 6

Prosegue la crescita, seguendo l’andatura tracciata da Moras al comando della difesa. Concede pochi spazi alle fiacche avanzate del Milan.

 

MORAS 6,5

Si propone su ottimi livelli, esercitando carisma e leadership indubbia. Va in scadenza di contratto e non ci sono notizie in merito. Il giocatore che ha arginato il Milan non può essere lasciato partire.

 

ALBERTAZZI 6,5

Un altro che ha mostrato di essere diverso da quel che è stato spesso in questa stagione. Non timoroso, non insicuro, non distratto. Tutto l’opposto, anzi.

 

MARRONE 6

Non è sfavillante, e il suo pregio è proprio questo: meneur de jeu pulito, che niente concede ai fronzoli. Si nota poca, ma non sempre questo è un difetto.

 

IONITA 6

Dove non arriva la tecnica c’è la corsa. Partita di sacrificio, con rare incursioni offensiva e meticolosa cura della fase di copertura.

 

WSZOLEK 5,5

Pasticcia su almeno una dozzina di palloni, bisticciandosi senza soluzione di continuità. Quando esce il Verona diventa più fluido.

 

SILIGARDI 7

La perla della punizione alla Rivelino che infila sotto la traversa di Donnarumma è la gemma di una stagione balorda. Lo è stata anche per lui, spesso apparso fragile e smarrito. Col Milan gioca con personalità.

 

REBIC 5

Assente per un tempo, finché Delneri non perde la pazienza e lo toglie.

 

PAZZINI 6,5

Duello sublime con Donnarumma. L’attaccante esperto e il nuovo astro, neppure maggiorenne, in porta. Lo batte su calcio di rigore, dopo averci provato in tutte le maniere.

 

 

ROMULO 6

Spreca delle limpide occasioni, ma con lui in campo il Verona cambia passo.

 

GOMEZ 6,5

Finalmente si ripropone su livelli graditi. Pungente, sempre dentro la partita. Entra bene e finisce meglio.

 

CHECCHIN ng

 

DELNERI 7

Prepara la partita con attenzione al dettaglio e non sbaglia una mossa. A Chicco Brocchi, antico amico del Verona, gira la testa. Intuito vincente nella sostituzione di Rebic con Romulo, col passaggio al 4-3-3.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy