Verona, l’importanza di Bessa

Verona, l’importanza di Bessa

Il centrocampista è primo tra i gialloblù per minuti giocati e chilometri percorsi

Il campionato di Serie A si ferma per dare spazio alle Nazionali e chi non è stato convocato ha la possibilità di rifiatare e ricaricare le energie per il prossimo turno.

Ne approfitterà sicuramente Daniel Bessa, il giocatore di movimento più impiegato da Pecchia in queste prime 7 gare: il centrocampista, infatti, ha totalizzato 572 minuti in campo, coprendo 11,672 km a partita. E pensare che ha giocato un turno in meno dei compagni, avendo saltato il match con la Lazio.

Ma Bessa non è solo quantità e la sua verve offensiva lo dimostra. Il centrocampista è andato al tiro 7 volte, secondo solo agli attaccanti Verde, Kean e Pazzini, inoltre è primo per occasioni da gol create (14) e secondo per passaggi totali (277).

Questi numeri dicono tanto sulla considerazione di cui gode il giocatore nell’ambiente gialloblù e mostrano che non è un caso se il tecnico gli ha assegnato per due volte la fascia di capitano.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy