Verona, primo tempo nel segno del gol

Verona, primo tempo nel segno del gol

Sono nove le reti segnate nella prima frazione, più di ogni altra squadra.

Il Verona, dopo la vittoria con la Spal, si prepara per affrontare il Frosinone, squadra ben diversa dalla neopromossa e storicamente ostica per i gialloblù.

Come continua a ripetere il tecnico Pecchia, l’Hellas deve crescere di partita in partita, e i passi in avanti cominciano a vedersi. Le statistiche, infatti, evidenziano un netto miglioramento in fase offensiva.

Se nel post-Benevento si parlava di una squadra troppo leziosa e di un possesso sterile, ecco che con l’Avellino i gialloblù hanno cambiato marcia, confermandosi e ripetendosi anche in trasferta a Ferrara. I tiri nello specchio della porta sono nettamente aumentati in percentuale – 9 su 13 totali con gli irpini e 5 su 9 nella scorsa gara – e questo dato non può che riflettersi su un miglioramento generale in zona gol.

Dopo il 3-1 alla Spal, il Verona è diventato la prima squadra dell’attuale Serie B a segnare 3 o più gol in tre partite di campionato, con 9 di questi centri che sono arrivati durante i primi tempi, frazione in cui si concentra la stragrande maggioranza delle realizzazioni dei gialloblù.

Oltre al lavoro degli attaccanti, con Pazzini a segno in entrambe le gare giocate, bisogna aggiungere la vena realizzativa del centrocampo di Pecchia: Bessa, Valoti e Romulo hanno marcato 5 delle 11 reti in campionato dell’Hellas, contribuendo ai numeri del secondo migliore attacco della Serie B, subito dietro la capolista Cittadella.

(Foto legab.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy