Verona, quando il gol è una questione di testa

Verona, quando il gol è una questione di testa

Pisano lo specialista con quattro centri, Toni e Pazzini ancora a secco

Con la rete di Pisano sul campo della Fiorentina, il Verona ha raggiunto quota 10 gol realizzati di testa in questo campionato.

I gialloblù continuano a segnare poco, visto che attualmente hanno il peggior attacco della Serie A insieme all’Udinese (25 gol fatti), ma se non altro confermano la loro pericolosità sui calci da fermo. Tutte le reti siglate di testa dal Verona sono giunte, non a caso, da palla inattiva: cinque su azioni da calcio d’angolo e cinque su calcio di punizione.

Pisano guarda tutti dall’alto, forte dei quattro centri realizzati contro Atalanta, Chievo, Inter e Fiorentina. A quota due seguono Helander (contro Lazio e Inter) e Ionita (Samp e Inter), chiudono Gomez e Moras con una rete ciascuno (rispettivamente contro Torino e Frosinone).

Gli specialisti sono, dunque, i difensori: curiosamente né Toni né Pazzini hanno mai segnato di testa in questo campionato (su 10 gol totali siglati dai due attaccanti).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy