Verona, che vittoria! Torino battuto e Bentegodi riconquistato

Verona, che vittoria! Torino battuto e Bentegodi riconquistato

Una doppietta di Valoti stende i granata. Hellas di gioco e di lotta

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Il Verona si riprende le speranze, il gioco, i gol, la vittoria in casa, e il suo pubblico. Lo fa battendo il Torino per 2-1 con una gara di lotta, di bel calcio, di sofferenza e di quella grinta necessaria per salvarsi.

Da stropicciarsi gli occhi vedere correre i ragazzi di Pecchia, che evidentemente, a dispetto dei critici,  non predica a vanvera quando sostiene che vede un gruppo che può lottare per l’obbiettivo.

FORMAZIONI

Pecchia non varia il 4-4-2 con Ferrari che rientra a destra, accanto a lui Caracciolo e Vukovic, a sinistra Fares. In mezzo Romulo, Valoti, Calvano e Verde, in avanti Petkovic e Kean.

Mazzarri risponde con il 4-3-3: Sirigu tra i pali, De Silvestri, N’Koulou, Burdisso e Ansaldi in difesa, a centrocampo Acquah, Rincon e Obi, in avanti Falque, Belotti e Niang.

Al Bentegodi torna l’arbitro Massa e ci sono vuoti sugli spalti. Il vento freddo è pungente. La curva accoglie la squadra gialloblù con cori di sostegno e sventolio di bandieroni. Da Torino sono in 300 circa.

PRIMO TEMPO, BEL VERONA E VANTAGGIO GIALLOBLU’

Ritmi lenti in avvio, il Verona conquista due corner al 6’. Romulo pennella il secondo e ne nasce un pericolo in area. Petkovic recupera palla ma da destra calcia male all’8’. Tra lui e N’Koulou sono scintille. Kean guizza al 12’ e guadagna un corner. L’Hellas gioca bene, e segna

VALOTI! 1-0 VERONA

Dal corner lo stacco è di Petkovic che serve Mattia Valoti, che mette in rete di testa e si prende una rivincita sulle critiche e sulle recenti prove poco brillanti. Niang prova l’1 a 1 istantaneo ma il tiro è fuori. Il Torino tenta la reazione, i gialloblù tamponano con buona organizzazione. Calvano lotta a centrocampo, le dà e le prende. Valoti, ringalluzzito, lo imita. Vukovic non sbaglia un colpo, Fares imperversa sulla fascia e agisce bene in copertura.

La foga dei gialloblù sorprende i granata, il risultato non fa una piega.

Belotti gira in area ma spara alle stelle al 29’. Petkovic butta giù Rincon a centrocampo e prende un giallo poco dopo. Il Verona tiene con sicurezza, l’unico poco presente è Romulo che non riesce a incidere.

Belotti scappa a sinistra e quasi sul limite dell’area piccola viene steso da Ferrari che viene ammonito. Nulla di fatto sul calcio di punizione. Massa fa esplodere lo stadio al 41’ quando non assegna un fallo all’Hellas in attacco.

Romulo la combina grossa al 44’ consegnando palla a Belotti e poi buttandolo giù. Giallo per lui che salterà la gara col Benevento. Finisce il primo tempo col Verona meritatamente in vantaggio.

SECONDO TEMPO, SUBITO MIRACOLO DI SIRIGU E PAREGGIO DI NIANG, POI…

Dopo 3 minuti Petkovic gira con forza un pallone, Sirigu salva la porta in tuffo. Un minuto dopo il Torino pareggia. In contropiede il Verona viene tagliato a fette sulla destra. Belotti lancia Falque che serve Niang che, solo,  trafigge Nicolas. Romulo continua nelle sue imprecisioni che tolgono sicurezza alla squadra.

I granata premono, l’Hellas accusa il colpo ma cerca di non scomporsi. Kean guadagna un corner al 12’ e scrolla  il Verona dalle sue paure. Pecchia cambia presto. Al 13’ Romulo esce ed entra Matos.

Il Toro parte in contropiede al 15’ su un’incertezza di Fares. Verde, in recupero, è provvidenziale a chiudere su Falque. Al 18’ N’Koulou calcia alto su una palla vagante in area, il Verona rischia e perde efficacia nella manovra in avanti. Il secondo cambio arriva al 20’ con Zuculini che entra al posto di Verde. 4-3-3 per l’Hellas con Calvano davanti alla difesa. Ljajic entra al 25’ al posto di Acquah, Mazzarri se la gioca con quattro punte. Kean va sul fondo ma spostato a destra calcia fuori. Calvano ha i crampi al 27’.

Ricompare Fossati, che entra al posto di Calvano al 31’. Kean tiene viva la squadra in avanti.

VALOTI BIS!! 2-1 VERONA

L’Hellas ci crede ancora. Petkovic è maestoso in una percussione fin sul limite, con tanto di finta sul centrale. Il tiro dal limite del croato è respinto da Sirigu, sulla palla arriva Valoti come un falco, e scarica in rete con un gran diagonale. Una doppietta fulminante per il rilanciatissimo centrocampista. Nel finale c’è da soffrire, il Torino è incornato e ferito e si getta all’attacco. I gialloblù lottano come leoni. Petkovic in contropiede sfiora il 3 nel recupero.

Massa fischia, il Bentegodi esulta. Ora la stessa grinta servirà a Benevento, non un grammo di meno. Verona, se sei quello di oggi, ce la puoi fare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy