Vukovic: “Squadra e società unite, lottiamo per la salvezza”

Vukovic: “Squadra e società unite, lottiamo per la salvezza”

Il difensore: “Esordio da sogno, dobbiamo sempre dare il massimo”

di Redazione Hellas1903

Jagos Vukovic, difensore gialloblù, ha risposto alle domande riguardo le sue prime gare giocate con la maglia del Verona.

“Segnare all’esordio è stato fantastico, un sogno. Sapevo che la situazione qui a Verona sarebbe stata difficile la situazione: dobbiamo lottare per rimanere in Serie A e stiamo lavorando duramente per l’obiettivo”.

Sui gol subiti: “Abbiamo giocato contro squadre forti, i piccoli errori vengono puniti. Puoi giocare bene per 89 minuti e poi ti fanno gol a 90imo”.

Sul ruolo da leader in difesa? “È per questo che la società mi ha preso e io cercherò di fare il massimo per aiutare l’Hellas”.

Difesa a 3? “Credo che sia possibile giocare con quel modulo, dipende sempre dalle scelte del tecnico e dall’avversario”.

Sulla concretezza: “Sappiamo che sarà dura, ma lo dicevano anche prima della Fiorentina e abbiamo vinto. Ho buoni presentimenti per la salvezza.

Sulle contestazioni: “Certo, conosco la situazione. Ma tutta la società è unita e combattiva, non molleremo facilemente dal nostro obiettivo. I giocatori danno il massimo e sono in comunione con il club”.

Sulla sua carriera: “Penso di aver dato il massimo al Konyasport, in Turchia, dove abbiamo raggiunto l’Europa League”.

Mondiali con la Serbia? “Il primo obiettivo è fare bene con il Verona, poi penseremo alla Serbia”.

Hai parlato con Tachtsidis? “Abbiamo giocato insieme all’Olympiakos, l’ho chiamato e mi ha detto di cogliere subito l’occasione, che qui c’è gente che combatte ed è convinto che il Verona si salverà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy