FERMANELLI SA COME SI FA: “VERONA, ATTENTO AL CESENA”

FERMANELLI SA COME SI FA: “VERONA, ATTENTO AL CESENA”

di Redazione Hellas1903

Contro il Cesena, con la maglia del Verona, ha segnato quattro volte in due partite.

Fabrizio Fermanelli, 12 reti in gialloblù nella stagione di Serie B 1994-95, ricorda, intervistato dal Corriere di Verona: "Stupendo il ricordo della prima partita. Debuttiamo al Manuzzi e vengo schierato a sorpresa in avanti dal nostro allenatore, Bortolo Mutti. E faccio una gran tripletta: vinciamo 3-1, liberandoci dalle apprensioni delle amichevoli estive, che non erano andate bene, e dell’eliminazione in Coppa Italia con il Perugia".

Continua Fermanelli: "Anche al ritorno la risolsi io: calcio di rigore, non sbaglio. Dal dischetto ero uno specialista. Per me Verona è stato il momento più bello: grande piazza, tifosi caldissimi, uno dei posti migliori per giocare a calcio. Purtroppo ci sono rimasto per un solo anno".

Sulla gara di sabato, l'ex attaccante dice: "Con la guida di Mimmo Di Carlo anche il Cesena è cambiato. Ha gran temperamento, non si arrende mai, corre tanto e bene. Se non vuole incorrere in qualche sorpresa, il Verona dovrà evitare qualsiasi distrazione".
 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy