I VETERANI GIALLOBLU’ A MARCELLISE

I VETERANI GIALLOBLU’ A MARCELLISE

All’azienda vinicola Terre di Pietra ritrovo di campioni gialloblù, tra gag e ricordi

Gag, ricordi, risate nella serata assieme ai veterani gialloblù nel magnifico verde di Marcellise, ospiti dell'azienda vinicola Terre di Pietra di Laura Albertini e Cristiano Saletti.
 
Organizzato assieme a hellas1903.it l'incontro, tenutosi oggi tra numerosi amici, ha visto ospiti Osvaldo Bagnoli, Ciccio Mascetti, Sergio Maddè, Piero Fanna, Nico Penzo, Giancarlo Savoia e Chicco Guidotti.

 

La chiacchierata, moderata da Matteo Fontana, aveva per tema il calcio anni '80 e si è spaziato molto iniziando dal mercato estivo 1984 con Mascetti: "Volevamo prendere Lothar Matthaus, andammo a trovarlo io e Bagnoli. Poi arrivò Elkyaer..". Ciccio racconta qualche gag con Garonzi, che dopo che Mascetti sbagliò un rigore col Napoli non volle più vederlo agli allenamenti e lui per due giorni non andò.
 
Bagnoli parla di Schiaffino come suo idolo giovanile, della pleurite che il primo anno a Verona da calciatore lo costrinse in ospedale per mesi. Gli chiedono di raccontare ancora la scelta di Briegel a marcare Maradona. "Gli hai già giocato contro?" gli fa la sera prima "Ja, con la Germania. "Domani lo marchi tu"? "Sì, va bene"! 
 

Nico e Piero raccontano di come le esperienze precedenti Verona li formarono come uomini prima di trovarsi nella magica avventura gialloblù.
 

Parlano con tutti, poi mangiano assieme, tra loro, come una famiglia. Bagnoli non resiste all'ottimo risotto e bissa. Gli ex gialloblù da molti anni vivono molti momenti simili spesso con iniziative benefiche. A beneficiarne sono anche loro, in verità, che così rafforzano, se ce ne fosse bisogno, l'amicizia, e i tifosi veronesi, che, capendo che quanto hanno costruito assieme non è accaduto per caso, li considerano come dei fratelli, dei secondi padri, dei punti di riferimento. Certamente degli uomini che hanno impresso un marchio indelebile alla storia e all'onore del Verona, e che continuano a farlo.

ANDREA SPIAZZI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy